Allerta prelievi al Bancomat: ecco cosa può accadere in questi sportelli automatici

I prelievi al Bancomat sono diventati una pratica quotidiana per molti di noi, offrendo un modo comodo e rapido per accedere ai nostri fondi in qualsiasi momento. Tuttavia, ci sono diverse minacce e rischi associati a questi sportelli automatici che vale la pena conoscere. In questo articolo, esploreremo cosa può accadere durante i prelievi al Bancomat e come proteggere se stessi da possibili frodi o pericoli.

Clonazione delle carte

Una delle minacce più diffuse durante i prelievi al Bancomat è la clonazione delle carte. I criminali possono installare dispositivi di skimming sui Bancomat che sono in grado di copiare le informazioni dalla banda magnetica delle carte di debito o di credito degli utenti mentre vengono inserite nella macchina. Queste informazioni possono poi essere utilizzate per creare duplicati delle carte e compiere transazioni fraudolente.

Furto di pin

Oltre alla clonazione delle carte, i criminali possono anche utilizzare dispositivi di skimming per registrare i tasti premuti dagli utenti quando digitano il loro codice PIN. Questa tattica, nota come “pin capturing”, consente ai truffatori di ottenere tutte le informazioni necessarie per accedere ai conti bancari delle vittime e svuotarli.

Truffe online

Alcuni criminali utilizzano i prelievi al Bancomat come parte di un’intera truffa online. Possono inviare email o messaggi di testo ingannevoli alle vittime, fingendo di essere la loro banca e chiedendo loro di “verificare” o “aggiornare” le loro informazioni di conto online. Le vittime possono quindi essere indotte a inserire le loro informazioni personali e bancarie su siti Web falsi, consentendo ai truffatori di accedere ai loro conti e compiere prelievi non autorizzati.

Skimming tramite dispositivi Bluetooth

Un’altra tecnica utilizzata dai criminali è lo skimming tramite dispositivi Bluetooth. Invece di installare fisicamente un dispositivo di skimming sul Bancomat, i truffatori possono utilizzare dispositivi Bluetooth nascosti nelle vicinanze per raccogliere le informazioni dalle carte degli utenti mentre vengono utilizzate per prelievi o acquisti. Questo metodo è più difficile da individuare rispetto allo skimming tradizionale e può essere fatto a distanza.

Come proteggersi

Fortunatamente, ci sono diverse misure che è possibile adottare per proteggersi durante i prelievi al Bancomat:

  • Esaminare attentamente il Bancomat: Prima di inserire la carta nel Bancomat, controllare se ci sono segni di manipolazione o dispositivi sospetti. Se qualcosa sembra fuori posto o danneggiato, evitare di utilizzare il Bancomat e segnalare il problema alla banca.
  • Coprire il tastierino: Durante l’immissione del PIN, coprire il tastierino con la mano o il corpo per proteggere i numeri da occhi indiscreti o dispositivi di registrazione.
  • Monitorare regolarmente i movimenti bancari: Controllare regolarmente l’estratto conto bancario online o le notifiche dell’app mobile per individuare tempestivamente eventuali attività sospette sul proprio conto.
  • Utilizzare Bancomat sicuri: Preferire i Bancomat situati all’interno delle filiali bancarie o in luoghi pubblici ben illuminati e sorvegliati.

Conclusione

I prelievi al Bancomat offrono una comoda modalità di accesso ai nostri fondi, ma è importante essere consapevoli dei rischi e delle minacce associate. Con un po’ di attenzione e precauzione, è possibile proteggersi da frodi e truffe durante l’utilizzo di questi sportelli automatici. Assicurarsi sempre di essere vigili e di seguire le pratiche consigliate per proteggere i propri fondi e le proprie informazioni personali durante i prelievi al Bancomat.