Hai trovato le 10 lire con Pegaso? Il valore può farti diventare ricco – FOTO

Le monete dalle forme, composizioni e raffigurazioni più disparate da sempre riescono a mantenere una forte attrattività nella maggior parte dei casi,  e per quasi tutte le persone, anche coloro che non sono legati alla numismatica in tal senso, definizione che evidenzia la capacità e la ricerca di dettagli in monete e banconote. Se la lira ha ancora una forte capacità di impatto sociale  nella cultura italiana, questo è sicuramente anche rilevabile dalla presenza nel settore di collezionismo di monete longeve per varie decadi come la 10 lire con Pegaso.

Emissione sicuramente ancora facile da trovare tra i collezionisti, anche in vecchi mobili o vestiti in quanto è stata impiegata in un periodo molto delicato ed in qualche modo simbolicamente importante per il nostro paese.

Quanto può valere oggi una moneta di questo tipo? Proviamo a scoprirlo insieme.

Hai trovato le 10 lire con Pegaso? Il valore può farti diventare ricco – FOTO

Hai trovato le 10 lire con Pegaso? Il valore può farti diventare ricco - FOTO

Non è stata la prima e neanche una delle prime emissioni da 10 lire della storia italiana, anzi è stata la penultima, in ordine di tempo: concepita in una lega come l’Italma, ideata nel Novecento ed utilizzata per numerose altre monete italiane, la 10 lire Pegaso ha “ceduto il passo” alla più longeva emissione sempre da 10 lire Spiga, diffusa fino alla fine del secolo scorso.

La Pegaso, chiamata anche Olivo, mantiene la lega ed ha dimensioni simili della emissione successivamente concepita, ma è decisamente più difficile da trovare della “Spiga” prima di tutto perchè è stata coniata solo per 4 anni, ossia dal 1946 al 1950. In questo lasso di tempo però le emissioni sono state comunque numericamente rilevanti anche se non in tutti gli anni i pezzi “usciti” dalla Zecca di Roma sono stati sempre numerosi.

Proprio in base a questo dettaglio assolutamente rilevante viene ideata e concepita la rarità dei pezzi in questione. Le monete degli “ultimi anni” sono infatti abbastanza facili da trovare e valgono nella maggior parte dei casi pochi euro (il massimo è di circa 50-60 euro, ma solo per pezzi in condizioni perfette).

Un pezzo del 1946 è già molto raro e può far ottenere un guadagno estremamente importante, tra i 150 ed i 750 euro a seconda della conservazione e quindi dalla condizione della singola moneta, ancora di più è possibile ottenere da un pezzo del 1947, così raro da essere in grado di superare il migliaio di euro se in buono stato fino ad oltre 4000 euro se in Fior di Conio, data la rarità estrema di monete con questo specifico anno.

Hai trovato le 10 lire con Pegaso? Il valore può farti diventare ricco - FOTO

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI