Attenzione alla pianta di basilico: ecco cosa accade se…

E’ sicuramente il basilico il tipo di vegetale maggiormente conosciuto nell’ambito del condimento ma anche della sostanza vegetale “aromatica” che risulta essere fondamentale nello sviluppo generale di piatti anche molto elaborati e specifici, anche se questa pianta arriva da molto lontano ed è stata molto apprezzata anche dai nostri antenati, ha ancora qualche piccolo segreto, e bisogna stare molto attenti anche durante la coltivazione. Il basilico infatti cresce molto facilmente nelle aree temperate e mediamente calde ma tende a deperire in condizioni particolari.

Bisogna quindi fare molta attenzione a conferire le giuste attenzioni ad una pianta dalla grande diffusione.

A cosa bisogna stare fondamentalmente attenti quando si cura una pianta di basilico? Proviamo a scoprirlo insieme.

Attenzione alla pianta di basilico: ecco cosa accade se…

 

Il basilico deriva dal termine basilicus che ha un significato di regalità ed i importanza. Proviene probabilmente all’Asia centrale, probabilmente dall’India e la sua diffusione in Europa è molto antica, utilizzata sia come pianta ornamentale, che come alimentare ma anche come rimedio officinale essendo effettivamente ricca di proprietà importanti.

Coltivare il basilico è relativamente facile essendo una pianta che è adattata ed evolutasi in contesti mediterranei. Ma può avere problemi di crescita e di sopravvivenza se ad esempio risulta essere presente sotto il sole troppo diretto, in modo specifico se questo avviene durante l’estate. E’ meglio tenerla in protezione durante questo periodo, anche se è una pianta che ha bisogno di luce comunque costante, ed allo stesso tempo di un terreno appena leggermente umido, avendo cura a non innaffiare le foglie ma solo il terreno, in caso contrario l’umidità intaccherà le foglie ed attirerà anche parassiti di varia natura.

E’ una pianta che soffre molto ristagni d’acqua quindi le innaffiature non devono essere frequenti ma solo  in condizioni di reale aridità. In estate è meglio evitare assolutamente di lasciarla sotto il sole diretto, resiste meglio in condizioni di mezzombra.

Quando si acquista una pianta di basilico è una buona idea rinvasarla in un vaso più grande prima possibile, e di porre dei sassi sul fondo o della ghiaia o della sabbia espansa così da evitare i ristagni, ed è importante anche capire quando raccogliere le foglie, questo deve essere effettuato scegliendo le foglie più giovani e non quelle più in basso: raccogliendo e non strappando le foglie non troppo grandi si stimola maggiormente la pianta a svilupparne altre.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI