Hai trovato le 1000 lire in moneta con errore di conio? Ecco quanto valgono

La storia di una valuta è induscutibilmente anche la storia di una nazione come evidenzia anche il lungo processo che ha portato ad enormi cambiamenti la lira italiana, valuta nostrana attiva per circa due secoli che in particolare nel 20° secolo è cambiata moltissimo dall’inizio del secolo fino a pochi anni dalla dismissione  avvenuta in concomitanza con i primi anni del 21° secolo. Tra le monete più “ritardatarie” ed attive solo per pochi anni, ma comunque in grado di far parlare moltissimo non solo gli appassionati ma anche la politica, fino a diventare un “mezzo caso nazionale” è stata la 1000 lire in formato moneta, resa nota soprattutto da un errore di conio  molto “grossolano”.

Oggi come tutte le lire sono divenute molto collezionabili essendo oramai da tempo fuori corso.

Ma quanto valgono oggi le vecchie 1000 lire moneta, anche e soprattutto quelle con errore di conio?

Moneta da 1000 lire, le ricordi? Ecco quanto valgono!

moneta da 1000 lire

La storia della 1000 lire come taglio è molto particolare, in quanto anche nel formato cartaceo ha evidenziato una forma di cambiamento importante del valore della valuta tutta: da stipendio invidiabile negli anni 20 e 30 questo ammontare di denaro ha subito come tutta la lira una profonda perdita di valore e le ultime  tipologie di 1000 lire come le famose Montessori erano le banconote di taglio minore.

Alla fine degli anni 90 la zecca Italiana ha rafforzato questo concetto con la forma monetaria, in una doppia lega di moneta, conferendo così una natura bimetallica, a questa “nuova” emissione che per certi versi ha anticipato le monete dell’euro che sarebbero arrivate da lì in avanti.

La 1000 lire Moneta infatti ha esordito nel 1997 e da una parte è presente la raffigurazione dell’Italia Turrita, dall’altra una parte del territorio europeo, anticipando quindi il design delle monete dell’euro. Ed è proprio questa parte ad aver suscitato quasi immediatamente molte critiche in quanto è presente su tutte le prime monete di questa serie un grosso errore di conio, con la Germania che risulta ancora divisa tra Est ed Ovest, anche se nel 1997 erano passati oramai già 8 anni dall’unificazione tedesca. Il governo decise però di non ritirare le monete oramai coniate e di chiedere la correzione che  arrivò solo nella seconda metà del 1997 con una versione “corretta” anche se in questo caso ancora non “perfetta” in quanto i confini della Danimarca risultano imperfetti.

In ogni caso non si tratta di una moneta rara, come detto mai ritirata e diffusa in varie decine di milioni di pezzi.

Le 1000 lire moneta più rare sono quelle del 1999 e 2000 che possono valere mediamente tra i 20 euro ed i 60 euro se in condizioni perfette.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI