Hai trovato una sterlina con uno stemma? Il valore di oggi sorprende tutti

E’ sicuramente la sterlina una delle cose maggiormente “britanniche” in senso assoluto, mai realmente indiscussione nell’essere sostituita anche durante il pur lungo processo che ha portato il Regno Unito far parte dell’Unione Europea, dalla quale è uscita nel 2016 con Brexit. La sterlina rimane quindi la valuta britannica impiegata in tutto il Regno Unito ed anche nei possedimenti principali che un tempo facevano parte dell’Impero Britannico. Una sterlina è anche per questo molto ricca di dettagli in particolare nelle sue varianti d’oro, ed un particolare stemma la può far valere molto di più del valore tradizionale.

Le sterline d’oro infatti sono delle valute impiegate estremamente in maniera diffusa nel settore dell’investimento ma anche in altri ambiti.

Ad esempio come oggetti da collezione, essendo riconoscibili e composte da un quantitativo considerevole d’oro. Ma quale vale più delle altre?

Cerca lo stemma su questa sterlina britannica: ecco il valore di oggi

Le prime sovrane d’oro così chiamate dalla personalizzazione che viene spesso legata alla presenza di una personalità come re o regina su uno dei lati, risalgono alla fine del Medioevo anche se avevano un aspetto molto diverso rispetto a quelle attuali, erano più piccole e quasi totalmente composte di oro puro, addirittura 23 carati, ridotti poi a 22 che è ancora l’attuale standard. Sono cambiate molto nel corso dei secoli e nella variante “moderna” ripresa negli anni 50 dello scorso secolo. Le sovrane d’oro sono ancora oggi ambitissime e considerate molto convenienti nella volontà di investire sull’oro effettivo. Ma quanto può valere una sterlina d’oro? Mediamente il costo per singolo pezzo si aggira tra i 350 ed i 600 euro, a seconda della tiratura e dello stato di conservazione non essendo tutte uguali, anzi.

Nel corso della storia anche relativamente recente alcuni esemplari come quello concepito nel 1989 anno ovviamente non casuale, dove la regina Elisabetta, la sovrana più longeva della storia britannica risulta essere ritratta in questo esemplare sul trono a figura intera, a differenza di questi tutte le monete dove invece si trova di profilo.

Il 1989 infatti è stato l’anno del 500° anniversario della coniatura della prima sovrana d’oro, avvenuta nel 1489 sotto il regno di Enrico VII, e per questo è presente anche uno stemma coronato distinguibile. Emissione ricercatissima soprattutto nella sua variante proof ossia a fondo specchio coniata in pochi esemplari.

Per questo il valore medio è di circa 1500 euro, uno per un pezzo in eccellente stato supera i 2000 euro senza particolari problemi.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI