Quanto costa vivere a Milano? Prezzi medi degli affitti

Trovare un appartamento a Milano, come in molte altre grandi città, può essere difficile per diversi motivi:

Ma quali sono le motivazioni?

Milano è una città molto attrattiva per lavoro, studio e svago, quindi la domanda di appartamenti in affitto è superiore all’offerta. È chiaro che si possa creare una situazione di concorrenza tra gli affittuari, che spesso si trovano a dover fare i conti con tempi di ricerca lunghi e prezzi elevati.

Il numero di appartamenti disponibili in affitto non è sufficiente a soddisfare la domanda, soprattutto per quanto riguarda gli immobili a prezzi accessibili. Diversi e numerosi sono i fattori che lo determinano, tra cui la mancanza di nuove costruzioni, la trasformazione di immobili in residenze turistiche e la vendita di appartamenti a privati.

I prezzi degli affitti a Milano sono tra i più alti d’Italia, soprattutto nelle zone centrali. Questo rende difficile trovare un appartamento a un prezzo accessibile, soprattutto per le famiglie o i giovani.

I proprietari spesso richiedono requisiti restrittivi ai potenziali affittuari, come un reddito dimostrabile elevato, un garante o un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Perciò vengono anche escluse dal mercato molte persone, soprattutto quelle più giovani o precarie.

E per finire, purtroppo, esistono truffe online legate agli affitti: si tratta di persone malintenzionate, che pubblicano annunci di appartamenti inesistenti o chiedono denaro in anticipo senza poi consegnare le chiavi. È importante fare attenzione e verificare l’identità del proprietario prima di qualsiasi pagamento.

Ecco alcune problematiche aggiuntive

Oltre a queste difficoltà generali, ecco alcuni fattori specifici che possono rendere ancora più difficile trovare un appartamento a Milano. Ad esempio, se la ricerca si concentra durante i periodi di alta richiesta, come l’inizio dell’anno scolastico o universitario, diventerà ancora più difficile trovare un appartamento. E se i proprietari hanno più acquirenti, saranno indirizzati verso persone con più stabilità e preferibilmente con sede lavorativa a Milano, escludendo gli studenti.

Nonostante le difficoltà, con un po’ di impegno e tenacia è possibile trovare un appartamento a Milano. È importante iniziare la ricerca con largo anticipo, definire bene il proprio budget e le proprie esigenze, essere flessibili e utilizzare tutti i canali di ricerca disponibili.

 

Alcuni consigli per aumentare le possibilità di successo

Intanto è indispensabile darsi un budget che rientri nelle proprie possibilità economiche. Si consideri non solo il canone, ma anche le utenze, le spese condominiali e eventuali tasse locali.

Determinato l’aspetto economico, si deve individuare l’area in cui concentrare le ricerche. È bene ricordare che Milano è una grande metropoli con aree residenziali, sicuramente più sicure e con appartamenti più confortevoli, ma con costi decisamente alle stelle. Inoltre è fondamentale valutare la vicinanza a mezzi di trasporto, servizi, aree verdi, lavoro o università, tenendo conto del tuo stile di vita e delle tue necessità.

A questo punto, ricercare la tipologia dell’appartamento è l’ultimo step: il numero di stanze, la metratura, la presenza di un balcone o di un posto auto, l’arredamento (se necessario) e altri criteri che sono importanti per chi affitta.

Ecco il costo medio di un affitto a Milano

Il costo medio di un affitto a Milano varia considerevolmente in base a diversi fattori, tra cui la zona, la tipologia di appartamento, le sue caratteristiche e le condizioni del mercato.

Costo medio mensile per tipologia

Un monolocale parte dai €700, mentre già con un bilocale sale fino a €1.200. Appartamenti con un minimo di tre stanze vanno da €1.500 a salire, che possono aumentare considerevolmente in zone centrali o per immobili di pregio.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici POTREBBE INTERESSARTI