Moneta rara da 2 euro: se trovi quella con Garibaldi sei ricco

Le monete commemorative sono un modo per celebrare eventi importanti del passato che hanno una determinata ricorrenza o per rendere omaggio a personaggi di spicco che, nolenti o volenti, hanno fatto la storia dell’Italia.

Le monete che meglio si prestano a questo scopo per quanto riguarda l’Euro sono i due euro, che ogni anno, in ogni Paese, raccontano uno spaccato della storia.

 

I due euro commemorativi

Sono le classiche monete da due euro, con le stesse dimensioni, peso e composizione metallica. L’unica differenza è il design sul dritto della moneta: infatti, ogni moneta commemorativa presenta un disegno unico che rappresenta l’evento o il personaggio commemorato. Il rovescio della moneta è invece standard e presenta il disegno comune a tutte le monete da 2 euro.

Ogni moneta commemorativa reca la data di emissione e il nome del paese emittente e segue un programma autonomo relativamente il design e il messaggio, ma per quanto concerne la tiratura, questa segue delle regole imposte dall’Unione Europea, perché il numero massimo di monete commemorative da 2 euro che un Paese dell’Eurozona può emettere ogni anno è generalmente limitato allo 0,1% del numero totale di monete da 2 euro in circolazione in quel paese.

Il valore delle monete commemorative da 2 euro cambia in base alle caratteristiche, ma anche alla popolarità, ovvero in base alla loro diffusione. Per cui spesso i collezionisti sono attratti da queste monete perché sono uniche e commemorative di eventi o personaggi specifici. Il valore può variare a seconda della sua rarità, del suo stato di conservazione e della domanda da parte dei collezionisti. Alcune monete commemorative possono essere valutate più del loro valore facciale, mentre altre valgono solo il loro valore facciale.

 

Quanto vale una moneta da 2 € Garibaldi?

Vediamo quanto vale una moneta con l’incisione dell’effigie di Garibaldi. Si tratta di una moneta commemorativa coniata a San Marino, nel 2007, in occasione del bicentenario della nascita di Garibaldi. Questa moneta è abbastanza diffusa e il suo valore si aggira intorno ai 2-3 euro. Esistono però anche altre monete da 2 euro con Garibaldi che possono essere più rare e preziose.

Ma ci sono alcune varianti, che presentano alcuni errori di conio, decisamente più preziose, che possono arrivare a un valore collezionistico superiore ai 100€.

La moneta presenta sul dritto il ritratto di Giuseppe Garibaldi, circondato dalla scritta “SAN MARINO” e dall’anno di conio “2007”; mentre sul rovescio raffigura la mappa dell’Europa con le 12 stelle dell’Unione Europea, la scritta “2 EURO” e le iniziali “R” della zecca di Roma.

 

Perché proprio Garibaldi per San Marino?

Commemorare Garibaldi in Italia avrebbe significato aprire un capitolo di polemico. Ma da parte della Repubblica di San Marino si è alzata questa proposta che, nel 2007, si è pensato di cogliere al volo. Giuseppe Garibaldi, soprannominato “L’Eroe dei Due Mondi”, fu un generale, condottiero e politico italiano, considerato una delle figure più importanti del Risorgimento italiano. Nacque a Nizza nel 1807 e morì a Caprera nel 1882. Ancora oggi è una figura molto amata e ammirata in Italia, perché è il simbolo cardine dell’unità nazionale e dei valori di libertà, democrazia e giustizia sociale, un eroe del pieno periodo romantico tale da essere d’ispirazione per numerosi artisti, scrittori e poeti. Ma è anche un figura controversa per via delle sue idee politiche e delle sue azioni militari.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI