Moneta da 1 euro con Mozart: ecco quanto può valere

La ricerca di moneta rare è un lavoro da grandi intenditori. I collezionisti scovano particolarità che spesso non è facile notare, pur di portare a casa pezzi di un certo peso e prestigio.

Tra le tante monete che esistono al mondo, ce ne sono alcune appartenenti all’euro che hanno un valore incredibile. Si tratta della moneta da 1 euro con Mozart.

Ecco quanto può valere la moneta da 1€ Mozart

È importante ricordare che non tutte le monete da 1 euro con Mozart sono rare. La maggior parte di queste monete vale solo il loro valore nominale. Tuttavia, se hai una moneta con un errore di conio o in ottime condizioni, potrebbe valere più del suo valore nominale. Ma una moneta da 1 euro con Mozart può valere da un minimo di 1 euro fino a un massimo di 40.000 euro, a seconda di alcuni fattori chiave. Innanzitutto ci sono monete con importanti errori di conio, come in questo caso, che arrivano a toccare valori molto alti. Le monete con errori di conio, come doppie impressioni, rotazioni sballate o elementi mancanti, sono le più rare e preziose. Alcune monete con errori di conio particolarmente gravi sono state vendute per decine di migliaia di euro. Nel caso della moneta da 1 euro con Mozart con un’inversione di conio (rovescio al dritto e dritto al rovescio) è stata venduta all’asta per 40.000 euro nel 2014.

Quali caratteristiche ha la moneta con Mozart?

Si tratta della classica moneta bimetallica da 1 euro con un valore nominale di un euro appunto, emessa in circolazione dalla zecca austriaca.

Il design della moneta prevede sul dritto un ritratto di Wolfgang Amadeus Mozart, compositore austriaco, rivolto verso sinistra; sulla destra, su due righe, la scritta “1 EURO” e la bandiera austriaca; a sinistra, il millesimo di conio seguito dalla firma del compositore in corsivo; tutto intorno 12 stelle a cinque punte rappresentanti l’Unione Europea. La firma dell’autore è quella di Joseph Kaiser. Sul lato del rovescio, invece, troviamo la mappa dell’Austria stilizzata; al centro, il valore “1 EURO”; sulla sinistra, il nome del paese “ÖSTERREICH”; in basso, l’anno di conio e di nuovo le 12 stelle a cinque punte rappresentanti l’Unione Europea disposte a semicerchio lungo il bordo esterno della moneta.

Come appena detto, è una moneta bimetallica che nella parte esterna prevede nichel-ottone (rame 75% – zinco 20% – nichel 5%), mentre in quella interna rame-nichel (rame 75% – nichel 25%).

La tiratura varia a seconda dell’anno di conio. Ad esempio, nel 2002 sono state coniate 31,3 milioni di monete da 1 euro con Mozart, mentre nel 2008 ne sono state coniate solo 16,5 milioni.

Come riconoscere una moneta da un euro con Mozart: ecco alcune dritte

Oltre a quanto già scritto, ci sono alcuni particolari che permettono di riconoscere questo modello di monete. Eccole di seguito:

La firma di Mozart: La firma di Mozart si trova sul dritto della moneta, sotto il ritratto del compositore.

Le stelle: Le 12 stelle a cinque punte sono presenti sia sul dritto che sul rovescio della moneta.

Le scritte: Le scritte “1 EURO” e “ÖSTERREICH” sono presenti sul rovescio della moneta.

Il bordo: Il bordo della moneta è godronato con 12 stelle ripetute sei volte.

Se hai una moneta che pensi sia una moneta da 1 euro con Mozart, puoi confrontarla con le immagini di monete autentiche online o mostrarla a un esperto numismatico per avere una valutazione.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI