Come coltivare il basilico: è facile, ecco cosa devi fare

Il basilico è un’erba aromatica originaria dell’Asia meridionale. È ampiamente utilizzata nella cucina mediterranea e in altre cucine di tutto il mondo. Il basilico ha un sapore fresco e leggermente pepato, con un profumo caratteristico. Le foglie di basilico sono utilizzate fresche in una varietà di piatti, tra cui pesto, insalate, pasta e pizza. Il basilico può anche essere essiccato o utilizzato per preparare tè e tisane. Si tratta di una pianta con una buona fonte di vitamine e minerali, tra cui vitamina A, vitamina C, potassio e magnesio. È anche un buon antiossidante.

Ecco alcuni benefici per la salute del basilico

  • Può aiutare a migliorare la digestione.
  • Può aiutare a ridurre l’infiammazione.
  • Può aiutare a rafforzare il sistema immunitario.
  • Può aiutare a ridurre lo stress.
  • Può aiutare a migliorare la qualità del sonno.

 

Ecco una guida pratica per la coltivazione del basilico

Coltivare il basilico è davvero facile e gratificante, sia in orto che in vaso. Di seguito i passi necessari per ottenere un ottimo risultato

  1. Scegli il posto giusto

Il basilico ama il sole e il caldo, quindi scegli un luogo che riceva almeno 6 ore di luce diretta al giorno.

Preferisce un terreno ben drenato e ricco di materia organica. Se il tuo terreno è argilloso, puoi mescolarlo con un po’ di sabbia o torba per migliorare il drenaggio. Evita di piantare il basilico in aree soggette a forti raffiche di vento.

  1. Semina o acquisto delle piantine

Puoi seminare i semi di basilico direttamente in terra all’inizio della primavera, dopo che è passata l’ultima gelata. Se preferisci, puoi acquistare piantine di basilico già avviate da un vivaio locale. Se semini i semi, interrali a circa 1 cm di profondità e distanziali di 20-30 cm l’uno dall’altro. Annaffia regolarmente, mantenendo il terreno umido ma non inzuppato.

  1. Cura del basilico

Annaffia il basilico regolarmente, soprattutto durante il clima caldo e secco. Fai attenzione a non annaffiare eccessivamente, poiché questo può causare marciume radicale. Concimare il basilico ogni 2-4 settimane con un fertilizzante liquido diluito. Rimuovi regolarmente le foglie morte o danneggiate per favorire la crescita di nuove foglie. Pinza le cime del basilico quando la pianta è alta circa 15 cm per incoraggiare una crescita ramificata e più folta.

  1. Raccolta del basilico

Puoi iniziare a raccogliere le foglie di basilico non appena la pianta ha raggiunto un’altezza di circa 10 cm. Usa le forbici o le tue dita per pizzicare le foglie singole o rametti interi. Raccolta il basilico regolarmente per stimolarne la crescita. Il basilico fresco può essere conservato in frigorifero per 2-3 giorni o essiccato per un uso successivo.

Ecco alcuni consigli per migliorare la resa della pianta di basilico

Per un sapore più intenso, raccogli le foglie di basilico al mattino dopo la rugiada.

Se il basilico fiorisce, puoi pizzicare i fiori per incoraggiare la crescita di più foglie.

Il basilico è una pianta compagna eccellente per pomodori, peperoni e melanzane.

Piantare diverse varietà di basilico per avere un assortimento di sapori e aromi.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI