Hai la moneta da un euro con questo personaggio? Ecco quanto vale

Wolfgang Amadeus Mozart, il genio musicale austriaco, è il personaggio principale sulla moneta da un euro del 2002, coniata in Austria per commemorare il 250esimo anniversario della nascita del celebre compositore. È una moneta comune, non rara, e fa parte della circolazione ordinaria dell’eurozona.

Descrizione dell’iconica moneta da un euro Mozart

Il ritratto iconico del compositore si ritrova sul dritto della moneta ed è stato realizzato dall’incisore austriaco Joseph Kaiser. Il ritratto, tratto da un dipinto di Johann Nepomuk Ender, presenta il compositore in età matura, con lo sguardo intenso e pensieroso che riflette la sua profonda genialità. È presente anche la firma di Mozart sulla spalla destra del ritratto, un dettaglio autentico, riprodotto fedelmente dalla sua calligrafia originale.

Si tratta di un tributo al genio musicale, la cui musica ha oltrepassato i confini del tempo e dello spazio, conquistando il cuore di persone di tutto il mondo. Ha lasciato come eredità senza tempo le proprie opere, che continuano ad essere eseguite e ammirate in tutto il mondo, rendendolo uno dei compositori più amati e influenti di tutti i tempi.

Una moneta comune e apprezzata: un pezzo unico da collezione

La moneta da un euro con Mozart è una moneta comune, non rara, e fa parte della circolazione ordinaria dell’eurozona. Tuttavia, per i collezionisti di numismatica e per gli appassionati di Mozart, questa moneta rappresenta un oggetto prezioso che rievoca la memoria di un genio musicale senza eguali.

Ecco altre monete con il ritratto di Mozart

Sempre in Austria, nel 2012, in occasione del decimo anniversario dell’euro, l’Austria ha emesso una nuova moneta da 2 euro con l’effige di Mozart. Questa moneta presenta un ritratto stilizzato del compositore e alcuni elementi musicali che richiamano le sue opere più famose.

Ecco il prezzo aggiornato della moneta da 1 euro con Mozart

La particolare moneta fin qui descritta è una comune moneta da 1 euro, molto diffusa in Austria. Ogni Paese appartenente all’Eurozona ha avuto l’opportunità di decidere il tipo di immaginare da realizzare sul dritto delle monete in circolazione nella propria area di interesse, e l’Austria, per rendere omaggio al compositore nato nel 1756 e venuto a mancare precocemente nel 1791, ha scelto proprio l’effigie di Mozart. Una scelta interessante, che non ha influenzato negativamente il valore di queste monete: infatti, sebbene sia una moneta comune e molto diffusa, è anche vero che esistono alcune annate, in particolare quelle dal 2012 al 2015, che hanno avuto una tiratura più ridotta tale da interessare in particolare la produzione di monete con qualche errore di conio o semplicemente perché, essendo di numero ridotto proprio in quegli anni, assumono con il passare del tempo un valore sempre più elevato. Basti pensare che una moneta in Fior di Conio sulla quale è indicato come anno uno di quelli indicati prima, può arrivare a un prezzo superiore anche ai 50€, mentre il valore delle monete in circolazione, quindi senza grandi segni di usura, il valore può aggirarsi intorno ai 15-20€, un prezzo considerevole se si considera che è, ancora oggi, una moneta in circolazione e usata.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI