Come coltivare una Cycas: ecco il trucco dell’esperto

La cycas, molto conosciuta anche come palma nana o palma sago, è una pianta ornamentale, particolarmente apprezzata per il suo aspetto elegante e la sua resistenza. Nonostante il suo nome comune che la associa alle palme, la cycas appartiene in realtà alla famiglia delle cycadaceae, un gruppo di piante antiche che risalgono all’era preistorica.

Conosciamo più nel dettaglio la cycas

La cycas ha un fusto robusto e legnoso che può raggiungere un’altezza di 2-3 metri, che è caratterizzato da cicatrici fogliari che indicano il punto di crescita delle foglie nel corso degli anni.

Le foglie della cycas sono pennate, lunghe e arcuate, con numerose foglioline disposte su entrambi i lati del rachide centrale, il cui colore varia dal verde brillante al verde scuro, a seconda della specie.

La cycas è una pianta dioica, che significa che ha esemplari maschili e femminili separati. I fiori sono piccoli e poco appariscenti, di colore giallo o verde, mentre i frutti della cycas sono drupe ovoidali di colore giallo o arancione e i semi all’interno sono velenosi e non devono essere consumati. Si tratta di una pianta relativamente facile da coltivare, sia in vaso che in giardino. È anche una pianta particolarmente molto longeva, che può vivere per centinaia di anni e in alcune aree del mondo, questa sua longevità è vista come sacralità.

Coltivare una cycas: ecco la guida pratica

Il terreno ideale per la cycas è ben drenante, fertile e leggermente acido. È possibile utilizzare un terriccio universale mescolato a torba e sabbia. Sia in vaso che in giardino, è fondamentale garantire un buon drenaggio per evitare ristagni d’acqua che potrebbero danneggiare le radici.

La cycas predilige posizioni luminose, con luce diretta durante l’inverno. Nelle zone più calde, è consigliabile ombreggiarla nelle ore più intense del giorno. Se la cycas, invece, è coltivata in giardino, è necessario proteggerla dal gelo con un telo di tessuto non tessuto durante l’inverno.

Irrigazione e concimazione sono fondamentali: la cycas richiede tanta acqua, ma senza creare ristagni che potrebbero farla marcire; inoltre la pianta di cycas va concimata durante la primavera e l’estate con un fertilizzante liquido per piante verdi, diluendolo secondo le istruzioni.

Per il rinvaso, viene effettuato solo quando necessario, in primavera o estate, utilizzando un vaso leggermente più grande del precedente. E si procede successivamente con la rimozione delle foglie secche per mantenere un aspetto sano della pianta.

Condizioni di coltivazione ideali per la cycas

La cycas predilige posizioni luminose, anche con luce diretta durante l’inverno. Nelle zone più calde, è consigliabile ombreggiarla nelle ore più intense del giorno. Per questo motivo è anche preferibile mantenerla in zone con temperature calde, con un minimo di 15°C.

Il terreno ideale per la cycas è ben drenante, fertile e leggermente acido. È possibile utilizzare un terriccio universale mescolato a torba e sabbia.

Tutti questi aspetti, se curati nei minimi dettagli, rendono la cycas generalmente resistente alle malattie, ma è importante monitorare la presenza di insetti o funghi e intervenire tempestivamente con prodotti specifici.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI