Miglior frutta di Giugno: ecco cosa mangiare per colesterolo e glicemia

L’estate, si sa, è il tempo della frutta fresca, che più che un comando diventa un’impellente necessità. Grazie all’apporto di liquidi, che comunemente si perdono durante i mesi estivi, riesce a mantenere i nostri organismi sempre idratati e al top delle prestazioni. Non è un caso che tutti i più preparati esperti del settore medico consiglino di mangiare frutta a volontà proprio tra maggio e ottobre, anche in presenza di malattie più particolari, come glicemia e colesterolo.

Ecco quali frutti è bene mangiare per combattere glicemia e colesterolo

Giugno è un mese ricco di frutta fresca e gustosa, perfetta per combattere il caldo e apportare benefici all’organismo, anche per quanto riguarda la gestione di colesterolo e glicemia.

Le albicocche sono un frutto delizioso e nutriente che vanta una lunga storia e un ruolo importante in diverse culture. Si tratta di un frutto con una ricca fonte di vitamine, minerali e fibre. Contengono elevate quantità di betacarotene, precursore della vitamina A, importante per la salute della vista, della pelle e del sistema immunitario. Sono inoltre ricche di vitamina C, un potente antiossidante che aiuta a proteggere le cellule dai danni e a rafforzare il sistema immunitario. Tra i minerali presenti nelle albicocche troviamo potassio, magnesio e fosforo, essenziali per il corretto funzionamento di muscoli, nervi e cuore. La fibra contenuta nelle albicocche favorisce la digestione, la regolarità intestinale e aiuta a controllare i livelli di colesterolo nel sangue.

Le ciliegie sono un frutto originario dell’Europa occidentale e dell’Asia centrale e si diffusero in tutto il mondo grazie al commercio e alle conquiste, diventando un alimento prelibato apprezzato per il loro sapore dolce e la loro versatilità in cucina. Contengono elevate quantità di vitamina C, un potente antiossidante che aiuta a proteggere le cellule dai danni e a rafforzare il sistema immunitario. Sono inoltre ricche di potassio, un minerale importante per il controllo della pressione sanguigna e la funzione muscolare. Le ciliegie contengono anche fibre, che aiutano a favorire la digestione e la regolarità intestinale.

Immancabile è il must have dell’estate: la fragola. Apprezzata per il suo sapore dolce e il suo aroma caratteristico, nei secoli è diventato un alimento prelibato e versatile. Le fragole sono una ricca fonte di vitamine, minerali e fibre. Contengono elevate quantità di vitamina C, un potente antiossidante che aiuta a proteggere le cellule dai danni e a rafforzare il sistema immunitario. Sono inoltre ricche di manganese, un minerale importante per la salute delle ossa e del metabolismo. Le fragole contengono anche fibre, che aiutano a favorire la digestione e la regolarità intestinale.

Non dimentichiamo le pesche, fonte inestimabile in un solo singolo frutto di vitamine A, C e B, potassio e fibre, le pesche, che aiutano a regolare la glicemia, a controllare il colesterolo, a migliorare la digestione e la vista, e inoltre a rinforzare le difese immunitarie. Ricche di fibre, potassio e vitamina C, invece sono le susine, che aiutano a regolarizzare la glicemia, il transito intestinale, contrastare il colesterolo e la stitichezza, oltre a rafforzare il sistema immunitario.

Infine, i mirtilli, ricchi di antocianine, fibre e vitamina C, aiutano a migliorare la memoria, la vista, la circolazione sanguigna, contrastare l’invecchiamento cellulare e ridurre il colesterolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI