Come eliminare i pesciolini d’argento: il trucco della nonna

I pesciolini d’argento, chiamati scientificamente lepisma saccharina, devono il loro nome a due caratteristiche principali:

1. Aspetto

Il loro corpo è ricoperto da squame lucenti che, alla luce, assumono una tonalità grigio-argentea, simile a quella delle piccole pesci. Questo aspetto conferisce loro un caratteristico luccichio metallico che ricorda l’argento. Inoltre hanno un corpo che ha un aspetto allungato e sottile, con una coda a frusta, che si muove con rapidità. Questa forma slanciata e sinuosa ricorda in parte quella di un piccolo pesce.

2. Movimenti

I pesciolini d’argento sono noti per la loro abilità nel muoversi rapidamente e con agilità tra le crepe, gli angoli e le superfici lisce. Questo loro modo di spostarsi ricorda quello dei pesci che guizzano nell’acqua, da cui il paragone con i pesciolini. Quindi, la denominazione pesciolini d’argento deriva dalla combinazione di queste due caratteristiche: l’aspetto simile a piccoli pesci argentati e il loro modo di muoversi rapido e sgattaiolante.

Oltre a questo nome comune, in alcune zone d’Italia i pesciolini d’argento sono chiamati anche in altri modi, come argentini, molidoni, pidocchi di muro o tarme dei libri.

Come eliminarli da casa?

Essendo dei piccoli insetti, solo fastidiosi, perché non arrecano alcun problema o danno alla salute dell’uomo, si possono trovare nelle case, soprattutto in ambienti umidi e bui.

Esistono diversi metodi per eliminare i pesciolini d’argento, tra cui:

Rimedi naturali: ecco i trucchi della nonna!

I pesciolini d’argento proliferano in ambienti umidi. Assicurarsi di arieggiare bene la casa e di utilizzare deumidificatori se necessario.

Si nutrono di amidi e zuccheri, quindi vanno eliminate le briciole di cibo, facendo anche attenzione a conservare i cibi in contenitori ermetici e a pulire regolarmente le superfici.

Esistono anche diverse trappole fai da te che puoi utilizzare per catturare i pesciolini d’argento. Ad esempio, puoi mettere una ciotola con del miele o della birra sul pavimento, oppure creare una trappola con carta velina e nastro adesivo. Si può fare la scelta di piazzare in giro per casa alcuni oli essenziali, come l’olio di menta piperita, l’olio di lavanda e l’olio di cedro, che sono altamente repellenti a livello naturale per i pesciolini d’argento e soprattutto non nocivi per l’uomo. Puoi metterne alcune gocce su batuffoli di cotone da posizionare in punti strategici. Un altro rimedio è l’uso dell’alloro, un altro repellente naturale per i pesciolini d’argento. Posiziona alcune foglie di alloro negli angoli della casa o nei punti dove li hai visti.

Prodotti chimici

Se i rimedi naturali non sono sufficienti, puoi utilizzare prodotti chimici specifici per eliminare i pesciolini d’argento. Esistono spray, gel e esche insetticide che puoi acquistare nei negozi di ferramenta o online. Seguire attentamente le istruzioni sulla confezione e utilizzare i prodotti in modo sicuro.

Tuttavia, il primo passo è quello sempre di attuare delle misure preventive, per ridurre il rischio di ritorno dei pesciolini d’argento in casa. Come fare?

Mantenere la casa pulita e ordinata.

Eliminare le fonti di umidità.

Sigillare le crepe e le fessure nelle pareti e nei pavimenti.

Conservare i cibi in contenitori ermetici.

Gettare la spazzatura regolarmente.

Con un po’ di impegno e utilizzando i metodi giusti, è possibile eliminare i pesciolini d’argento dalla tua casa e prevenirne il ritorno.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI