Come coltivare il basilico in vaso? Ecco la guida passo passo

Il basilico è una pianta erbacea aromatica originaria dell’Asia meridionale, appartenente alla famiglia delle lamiaceae. È ampiamente diffusa e coltivata in tutto il mondo, soprattutto nel bacino del Mediterraneo, per il suo sapore intenso e le sue proprietà benefiche.

Che benefici ha il basilico?      

Il basilico è una buona fonte di vitamina K, vitamina A, vitamina C, manganese, magnesio e potassio. Contiene composti antiossidanti come eugenolo, linalolo e citrale, che combattono i radicali liberi e proteggono le cellule dai danni. Ha anche proprietà antinfiammatorie grazie alla presenza di composti come l’acido rosmarinico e l’acido caffeico.

Aiuta la digestione e favorisce la motilità intestinale. Ha proprietà antibatteriche che possono aiutare a combattere le infezioni.

Inoltre, il basilico è un ingrediente versatile in cucina. Le sue foglie fresche possono essere utilizzate per insaporire una vasta gamma di piatti, come pasta, pizza, insalate, salse e sughi. Il basilico essiccato può essere utilizzato per preparare tisane o aggiunto a infusi e tisane.

Come consumare il basilico?

Si scegliere se utilizzarlo in cucina:

  • Fresco: le foglie fresche di basilico possono essere consumate crude o cotte. Aggiungile alle insalate, alle pizze, alla pasta o ai sughi per un sapore fresco e aromatico.
  • Essiccato: il basilico essiccato può essere utilizzato per preparare tisane o aggiunto a infusi e tisane. Può anche essere utilizzato per insaporire salse, sughi e altri piatti.
  • Olio essenziale: l’olio essenziale di basilico può essere utilizzato per aromaterapia o aggiunto a lozioni e creme per la pelle.

È importante notare che il basilico può avere effetti collaterali in alcune persone: se sei incinta o allatti o hai gravi problemi di salute, consulta il tuo medico prima di assumere grandi quantità di basilico o integratori di basilico.

In generale, il basilico è un’erba aromatica sana e deliziosa che può essere gustata in molti modi diversi. Offre una varietà di benefici per la salute e può essere un’aggiunta preziosa alla tua dieta.

Ecco la linea guida per coltivare il basilico in vaso direttamente sul balcone di casa

Coltivare il basilico in vaso è un’operazione semplice e gratificante che ti permette di avere sempre a disposizione questa erba aromatica fresca e profumata per la tua cucina.

Quello che serve è molto facile da recuperare e mettere insieme:

  • Semi di basilico: puoi scegliere diverse varietà di basilico, ognuna con le sue caratteristiche. Per iniziare, puoi optare per un classico basilico genovese o uno a foglia grande.
  • Vaso: scegli un vaso di dimensioni adeguate alle tue esigenze. Per una piantina di basilico, un vaso di diametro di circa 15 cm è sufficiente. Assicurati che il vaso abbia dei fori sul fondo per il drenaggio dell’acqua.
  • Terriccio: utilizza un terriccio fertile e ben drenato, specifico per le erbe aromatiche o per le orticole.
  • Acqua: avrai bisogno di acqua per innaffiare il basilico regolarmente.
  • Luce: il basilico ha bisogno di molta luce per crescere bene. Posiziona il vaso in un luogo soleggiato del tuo balcone o del tuo davanzale.

Per iniziare, basta riempire il vaso con il terriccio umido, ma non fradicio. Fai dei piccoli fori nel terriccio con il dito e inserisci 2-3 semi di basilico in ogni buco. Copri i semi con un sottile strato di terra e innaffia delicatamente.

Posiziona il vaso in un luogo caldo e luminoso. Mantieni il terriccio umido, ma non inzuppato, annaffiando regolarmente, soprattutto durante i periodi caldi e secchi. Non innaffiare le foglie, per evitare malattie fungine.

I semi di basilico dovrebbero germogliare in 7-10 giorni. Una volta che le piantine sono nate, dirada le più deboli per favorire la crescita delle più forti.

Il basilico cresce rapidamente e dovrebbe essere pronto per essere raccolto dopo circa 6-8 settimane dalla semina. Puoi pizzicare le foglie regolarmente per stimolare la ramificazione della pianta e prolungare la produzione di basilico.

Per raccogliere il basilico, utilizza delle forbici affilate per tagliare le foglie singole o dei rametti interi. Non togliere più del 30% delle foglie alla volta per evitare di indebolire la pianta.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI