bari

Oggi e domani, Bari, sarà la capitale dei Dottori Agronomi e di quelli Forestali italiani. Nelle giornate del 19 e del 20 dicembre 2017, infatti, il capoluogo pugliese ospiterà l’Assemblea nazionale, che accoglie entrambe le figure professionali.

L’Assemblea, in questi due giorni, avverrà presso una location sita in piazza Umberto I: il Salone degli Affreschi dell’Ateneo. La scelta di questo luogo è dovuta alla volontà dei professionisti di confrontarsi su tematiche accademiche, che vertono principalmente intorno al futuro degli studenti universitari, impegnati nello studio di queste particolari materie.

Si dibatterà sul destino di questi corsi, cercando di introdurre nuove idee riguardanti l’innovazione e la progettazione sostenibile della città di Bari e di tutto il territorio della Puglia. Il settore rurale, in particolare, ha bisogno di essere incentivato e aiutato nella crescita e nel suo sviluppo, in un’epoca di progresso tecnologico, dove molti settori vengono purtroppo messi da parte, nonostante la loro incredibile importanza.

Gli Agronomi e i Forestali, in questi due giorni, si occuperanno di proporre nuovi modelli di sostenibilità, attraverso delle presentazioni avanzate e realistiche.

Il primo convegno dell’evento è intitolato “Innovazione nella professione: nuovi modelli di progettazione sostenibile” e viene curato da Giacomo Carreras, presidente ODAF (Ordine Dottori Agricoli e Forestali) di Bari. A ciò seguono i saluti di Antonio De Caro, Sindaco Città Di Bari, Michele Emiliano, Presidente Regione Puglia, Antonio Felice Uricchio, Magnifico Rettore dell’università degli Studi Di Bari, e Giacomo Scarascia Mugnozza, direttore del Dipartimento di Scienze Agroambientali e Territoriali, e Andrea Sisti, presidente CONAF (Consiglio Ordine Nazionale dottori Agronomi e Forestali).

Il secondo convegno, chiamato “L’innovazione nella politica agricola: dall’Europa alle Regioni”, è curato da Paolo de Castro, primo vicepresidente commissione agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento Europeo. Intervengono anche Gianluca Nardone, direttore Dipartimento agricoltura e sviluppo rurale ed ambientale Regione Puglia, Leonardo Di Gioia, coordinatore Commissione Agricoltura Conferenza delle Regioni e assessore regionale alle Risorse rurali, Gabriele Papa Pagliardini, direttore AGEA, e Riccardo Pisanti, consigliere Segretario CONAF “il broker dell’innovazione”. A questo, seguono ulteriori convegni.

“Quello della nostra regione è un territorio di antica tradizione rurale dove l’agricoltura si è saputa evolvere con l’uso di nuove tecnologie, ma nel rispetto negli elementi caratteristici dei paesaggi agrari; qui si coniugano i nuovi impianti olivicoli con quelli secolari, qui nuove forme di energia pulita si inseriscono nelle tradizionali colture del frumento integrandosi perfettamente in un paesaggio dal sapore futuristico” – ha dichiarato Gianluca Buemi.