Bari, torna Pacifico con il suo Bastasse il cielo all'Officina degli Esordi
Pacifico, riconoscimento editoriale: copertina ufficiale

BARI – Torna all’Officina degli Esordi di Bari Pacifico con il suo Bastasse il cielo. L’evento avrà luogo venerdì 17 maggio 2019 e si tratta di un’occasione unica per assistere ad un concerto fantastico. Autore e cantautore tra i più apprezzati del panorama italiano, Pacifico ha pubblicato 5 dischi (Pacifico, Musica Leggera, Dal giardino tropicale, Dentro ogni casa, Una voce non basta) ed è stato vincitore del Premio Tenco per l’opera prima e diversi altri premi che ha ricevuto nel corso della sua carriera.

Pacifico e la sua straordinaria carriera

Pacifico ha partecipato come interprete nel 2004 al Festival di Sanremo, kermesse in cui ha vinto il premio per la miglior musica e ha duettato con alcuni artisti tra i più importanti della scena musicale italiana e internazionale, come ad esempio Ivano Fossati, Gianna Nannini, Marisa Monte, Malika Ayane. Insieme a Samuele Bersani nel 2015 ha scritto e interpretato il brano “Le storie che non conosci”, a cui ha preso parte anche Francesco Guccini. Il brano ha vinto il premio Targa Tenco 2015 come Migliore canzone dell’anno. Anche per il cinema ha scritto lavori importanti e ha anche portato in scena il monologo teatrale “Boxe a Milano”. Per Baldini e Castoldi ha pubblicato il romanzo “Ti ho dato un bacio mentre dormivi”.

Pacifico in concerto all’Officia degli Esordi

Pacifico collabora come autore con i più importanti artisti italiani e oltre al sodalizio con Gianna Nannini ha scritto per Andrea, per Gianni Morandi, per Adriano Celentano, per Malika Ayane, per Eros Ramazzotti, per Zucchero, per Giorgia, per Antonello Venditti e molti altri, con brani che hanno ottenuto enorme successo. Al 68° Festival di Sanremo ha duettato con Ornella Vanoni e Tony Bungaro con il brano “Imparare ad amarsi”, testo di cui è anche autore e all’ultima edizione del Festival ha partecipato sia come artista che autore con il brano “Il segreto del tempo” (scritto per il duo Roby Facchinetti e Riccardo Fogli), e il brano “Il coraggio di ogni giorno” (scritto per Enzo Avitabile e Peppe Servillo).