brindisi capodanno

Non avere idea di cosa fare a Capodanno a distanza di pochi giorni è un problema comune. Fuochi d’artificio, brindisi, abbuffate durante il cenone, partite a carte fino a notte fonda: tradizioni che ogni anno si ripetono e che a lungo andare, probabilmente, stufano.

Per questo motivo, le iniziative, che annualmente si aggiungono alla lista delle cose da fare a Capodanno, sono sempre ben accette. A Brindisi, ad esempio, durante questo Capodanno si terrà il “Tuffo di Capodanno“: in cosa consista lo si evince chiaramente già dal nome.

l’1 gennaio 2018, infatti, ben 100 persone attualmente iscritte all’iniziativa (16 donne, 7 minori dai 7 ai 12 anni, e 77 uomini) si tufferanno in maniera del tutto goliardica nel mare di Brindisi, nuotando nonostante il clima gelido. Il Tuffo di Capodanno, che avverrà presso La Conca, in zona Sciaia sulla Litoranea Nord di Brindisi, in realtà non è affatto una novità.

L’iniziativa, infatti, è giunta già alla sua nona edizione ufficiale, anche se naturalmente il Tuffo di Capodanno è una tradizione che ha radici più antiche. L’evento verrà trasmesso in diretta televisiva ed in esclusiva per il Digitale Terrestre dall’emittente Canale 85: sarà addirittura commentato dai giornalisti Cristina Cavallo, Davide Cucinelli e Nico Lorusso.

Il “Tuffo di Capodanno” 2017-2018 è stato realizzato dagli organizzatori in collaborazione con “Summer Time – Animazone & Spettacolo” e Radio Ciccio Riccio. Giunto ormai alla sua nona edizione, questo evento riscuote ogni anno enorme successo, proprio per la necessità della comunità di lasciarsi andare ad attimi di goliardia e di trovare un’alternativa al solito Capodanno. Ad aderire, sin dal 4 dicembre, sono stati sia uomini che donne, ma anche bambini, probabilmente figli di coloro che già partecipano: il Tuffo di Capodanno contagia proprio tutti e non ha né genere né età e ci fa venire voglia della calda e rilassante estate brindisina, che ogni anno regala emozioni proprio in queste spiagge.