Il regista pugliese Pippo Mezzapesa alla Biennale di Venezia

0
16
Pippo Mezzapesa

Pippo Mezzapesa, un regista pugliese, sarà alla Biennale di Venezia. Il regista, sceneggiatore e produttore prenderà parte alla kermesse con Il bene mio, una pellicola speciale in cui ci sono protagonisti attori come Sergio Rubini.

La pellicola sarà presentata in anteprima mondiale alla 15esima edizione delle Giornate degli Autori e sarà fuori concorso. Il lungometraggio Il bene mio parla dell’amore verso un paese terremotato, un tema molto caro a Pippo Mezzaspesa che torna alla mostra del cinema di Venezia con un film proiettato in anteprima rispetto alla sua uscita. Pare infatti che l’uscita della pellicola sia prevista per il prossimo ottobre e quella alla Biennale del cinema di Venezia sarà una vera e propria anteprima ma soprattutto una vetrina molto importante, come ha detto lo stesso regista.

Molto apprezzato il film di Pippo Mezzapesa

Nella pellicola di Pippo Mezzapesa si narra la resistenza di un uomo che cerca di recuperare una comunità sofferente per la distruzione del terremoti con l’amore, agendo col ricordo e con la memoria. Sergio Rubini nel film interpreta Elia, ultimo abitante del paese fantasma di Provvidenza, distrutto dal terremoto e deciso a rimanere nel paese perché non vuole abbandonarlo.

Gli altri compaesani hanno invece deciso di trasferirsi per dimenticare, mentre Elia vuole rimanere a vagare per le strade e ricordare come era una volta quel paese. La pellicola si pone come una di quelle da non perdere, con la sua connotazione precisa ed è prodotta con il sostegno di Rai Cinema, del Mibact e di regioni come la Puglia e la Film Commission. Insieme a Sergio Rubini nella pellicola recitano anche Sonya Mellah, Teresa Saponangelo, Dino Abbrescia, Francesco De Vito e Michele Sinisi. Le riprese sono state effettuate tra Puglia e Campania e quindi il film può essere considerato un prodotto per la lavorazione: dal regista al produttore, sino a quasi tutto il cast sia tecnico che artistico sono tutti pugliesi.