Connect with us

Concerti

Il nuovo progetto musicale “L’arte è vita” di Tassone suona come un inno di speranza

Published

on

ARTE VITA - TASSONE

Il nuovo progetto musicale L’arte è vita di Tassone che dirige l’orchestra Metropolitan Music Art suona come un inno di speranza. Il desiderio è infatti quello che presto possa riprendere l’attività il settore artistico e culturale. La canzone scelta per il video è Amarsi un po’, brano del 1977 firmato da Mogol e Lucio Battisti, che sarà disponibile sui canali social Facebook e Instagram da lunedì 1 giugno. Ad avere l’idea del video è stato Tassone, direttore d’orchestra e sassofonista, che ha coinvolto giovani talenti pugliesi nella sua orchestra.

Anche giovani talenti pugliesi nel progetto di Tassone

Tassone ha coinvolto nel suo progetto L’arte è vita anche la cantante inglese Sarah Jane Morris, che con la sua voce duttile e profonda è in grado di spaziare fra stili diversi come jazz, r&b, pop rock e soul. Insieme alla Morris c’è anche Tony Remi, chitarra solista, mentre ad arrangiare la canzone di Battisti è stato il maestro Vince Tempera. Tassone ha detto che la scelta del brano di Battisti è stata del tutto naturale, e oltretutto era un brano che Sarah Jane Morris aveva già cantato durante un tour che aveva fatto insieme a lui in Puglia. Sarah stessa ama molto questo brano e in passato lo aveva ascoltato nella versione inglese cantata di Battisti.

Il progetto musicale L’arte è vita per valicare ogni confine

La canzone è uno stimolo ad amarci tutti e a volerci più bene dopo questo periodo di quarantena. Il progetto musicale L’arte è vita di Tassone suona dunque come un inno di speranza, verso un futuro che unisce le persone attraverso la musica e l’arte. E’ importante il coinvolgimento del pubblico e consentirà a questo messaggio di valicare qualsiasi confine geografico, per riaccendere la speranza e tornare presto alle attività artistiche e culturali che da tempo sono ormai ferme.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Concerti

Walter Celi, polistrumentista si esibisce a Taranto

Musica rhythm and blues, sul palco de La Stazione 37, 30 Marzo 2023

Published

on

Walter Celi concerto a Taranto

Walter Celi, famoso polistrumentista, cantante e songwriter pugliese, il cui sangue è un mix italiano, greco e infine etiope.  La musica non può essere diversa: songwriting meticcio. Una musica personalizzata, che subisce l’influenza di un po’ tutti gli stili ma che rimane naturale. Si tratta di musica di strada, da rhythm and blues, a soul e cantautorato italiano che risale agli anni ‘70. L’artista sale sul palco, anche questa volta per questione di tradizione e di devozione.

Walter Celi in live: chi è il celebre artista

Walter Celi è stato premiato in più occasioni, nel corso degli ultimi anni e stato premiato per esempio al circuito Keep On Live con il titolo di Best Performer. Lo scorso anno, il 24 settembre 2021 ha pubblicato She’s Back, nonché ilterzo album, seguito poi da un fantastico tour italiano. Rolling Stone Italia lo ha scelto come artista soul italiano nel contest Cafè Unplugged. Nel corso di questo evento invece viene accompagnato da Blend Project, ovvero la sua band che lo ha aiutato a scrivere molto brani, tutti di successo.

Informazioni sull’evento

Per partecipare all’evento è necessario fare parte dei tesserati Arci. Il Contributo Artistico è di € 15. Per prenotare, di può procedere direttamente online. Lo spettacolo sarà alla Stazione 37 in viale Duca D’Aosta, 37 a partire dalle ore 22:00. Per tutte le informazioni chiamare il numero 3939305967.

Continue Reading

Trending