View of some crowd Riconoscimento editoriale: Pixabay

TARANTO – Il grande evento musicale pugliese si avvicina sempre di più. Alcune dichiarazioni ci informano dell’interesse e della risonanza mediatica acquisita in questi ultimi anni.

Medimex non è un evento che arriva a Taranto per caso, è un’evoluzione del desiderio di questa città di trasformare se stessa in luogo di accoglienza e buona vita. Questo stiamo facendo”. Michele Emiliano ci crede e lo conferma. Approfittate del Medimex, venite prima, venite dopo, ma venite a Taranto perché altrimenti non sapete cosa vi perdete. Qui ci sono cose meravigliose, un mare strepitoso, musei bellissimi, una città che vi attende. Vi aspetta pronta a cucinare per voi, a ospitarvi e soprattutto a farvi assaporare il gusto della cultura. Perché questa è una città che attraverso la cultura si sta riscattando e questo per noi è estremamente importante”.

Lo ha ribadito anche il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci. “Anche attraverso il Medimex – ha detto – un grande evento con nomi straordinari, la Regione Puglia sta contribuendo alla ripartenza di Taranto, che è pronta ad aprirsi con la migliore immagine di sé. Il Medimex è la musica che si fa cultura. E la cultura è uno degli strumenti con cui Regione Puglia e Comune di Taranto, impegnati nel risanamento della città, si stanno impegnando per un racconto diverso dell’intera comunità”.

Le dichiarazioni dell’assessore regionale al Turismo Loredana Capone. “Medimex è la più grande manifestazione sulla musica promossa dalla Regione Puglia e l’unica musicale italiana nella quale operatori, artisti e giovani appassionati possono confrontarsi con addetti ai lavori provenienti da tutto il mondo. Quest’anno sono già quasi 500 gli operatori e gli artisti pugliesi che si sono iscritti ai #workshop, per un totale di oltre 1000 appuntamenti. Perché Medimex non è solo grandi concerti e ospiti internazionali ma anche e soprattutto una grande occasione di crescita per il comparto musicale pugliese.
Insomma Taranto è molto più di una città industriale, Taranto adesso è anche la città della musica e della cultura. Ai tarantini, allora, dico di credere in sé stessi, perché un altro destino non solo è possibile, è ad un passo”.

Cesare Veronico parla di musica: “Medimex arriva subito dopo il Primavera Sound di Barcellona, è già al centro dell’osservatorio europeo con le sue proposte e i suoi artisti, a partire dalle teste di serie. Rispetto all’anno scorso siamo passati da due a quattro headliner. E, fatto straordinario, Liam Gallagher si esibirà a Taranto il giorno dopo aver presentato a Londra, in prima mondiale, il suo atteso documentario. Inoltre, avremo Patti Smith non solo in versione live ma anche protagonista di un incontro d’autore nella Villa Peripato, che per cinque giorni si trasformerà in un parco della musica, con dj set di respiro europeo e un secondo palco per i concerti. Insomma, sarà un Medimex ancora più intenso”.