A Lecce Musica e Medicina, spettacolo e salute, concerti della prevenzione
Locandina dell'evento

LECCE – Giovedì, 11 aprile 2019, alle ore 20.00, presso l’Auditorium del Museo Provinciale “S. Castromediano” (Viale F. Lo Re) avrà luogo il concerto intitolato “La prevenzione ti migliora la vita”. Si tratta di un incontro che ha il fine di inaugurare “Musica e Medicina – Spettacolo e Salute – I concerti dell’informazione e della prevenzione”, che è un evento organizzato da AGMI – Associazione Giovani Musicisti Italiani.

Far crescere l’interesse della popolazione al tema della prevenzione è di fondamentale importanza — ha dichiarato il Commissario Straordinario ASL LECCE Dottor Rodolfo Rollo, e ringraziamo gli organizzatori di “Musica e Medicina-Spettacolo e Salute” per la sensibilità dimostrata nello stilare un calendario di incontri che uniscono a momenti artistici informazioni di natura medica. Queste iniziative ci aiutano a veicolare le informazioni utilizzando la forza del “bello” data dalla musica. La vera prevenzione si mette in campo con atti quotidiani e piacevoli, che ci aiutano ad avere una vita vissuta secondo le nostre aspirazioni. Nel primo incontro/concerto, giovedì 11 aprile, proponiamo la nostra campagna, apprezzata a livello regionale, nella quale abbiamo utilizzato come slogan “La prevenzione: un segno di responsabilità” — conclude Rollo – proprio a sottolineare come tutti abbiamo un ruolo nel percorso che dalla salute può portare alla malattia”.

Si realizzerà un vero connubio tra medicina e musica, affiancando a un momento scientifico di conoscenza e avvicinamento a tematiche medico-sociali di estrema attualità quel messaggio universale ed emozionale di bellezza e di speranza che la musica e l’arte hanno il potere di trasmettere” — ha dichiarato la Presidente AGMI Professoressa Francesca Mammana, che introdurrà l’incontro.

Si tratta di un incontro musicale molto importante per sensibilizzare le persone al tema della prevenzione. Eventi come questi sono necessari in Puglia e nel resto dell’Italia, per rendere lieti anche i momenti scientifici di conoscenza.