lucera
Riconoscimento editoriale: Simone_ph / Pixabay

LUCERA – Nel corso del 2019, Lucera diventerà capitale della musica da camera nel sud Europa. E’ stata presentata la nuova rassegna dell’anno nuovo, il cui titolo è “Fatti ad Arte” e che presenta un calendario ricco di eccellenze nazionali ed internazionali. Il tutto avviene l’ambito di Musicalis Daunia 2019.

«Siamo riusciti a creare un centro artistico di eccellenza che attira in città artisti affermati in tutto il mondo – dichiara Francesco Mastromatteo, direttore artistico della rassegna – e, contemporaneamente, ospita alcuni dei migliori interpreti italiani, quali i pianisti Viviana Lasaracina, Domenico Monaco, Domenico Codispoti che suonerà in duo con Esteban Ocaña, Gianluca Luisi, il violinista Daniele Orlando e i componenti del Quartetto Esperia (a Ordona il 28 ottobre), nonché giovani emergenti del nostro territorio, come Laura Licinio, Leone Monaco, Manuel Padula, Lisa Redorici, Sara Tomaiuolo, Stefano Bruno e il recentissimo Trio Schuloff (a Foggia il 13 settembre). Inoltre, la presenza dell’ensemble Camerata Mvsica Antiqva (in Sala il 3 novembre) suggella il rapporto di collaborazione con il Liceo Musicale Poerio di Foggia, di cui due dei musicisti sono docenti».

Inoltre, si è pensato a organizzare appuntamenti a ingresso libero per le scuole della provincia. Questi incontri si svolgeranno la mattina che precede il concerto.

«Il progetto si chiama “Classica di classe” – annuncia il Mastromatteo – ed è la nostra perla per l’alfabetizzazione musicale e l’approfondimento storico artistico dei giovani e giovanissimi di Capitanata, con dieci scuole coinvolte, dalla primaria alle secondarie di secondo grado, e quasi mille studenti già prenotati. L’eredità di trentasei anni di musica di assoluto valore ci impone uno slancio ancor più grande, pertanto tutte le prove generali saranno aperte al pubblico degli studenti».

La rassegna è stata colta con entusiasmo dai cittadini di Lucera, che non vedono l’ora di poter assistere a questi importantissimi spettacoli dell’ambito di Musicalis Daunia 2019.