Connect with us

Manifestazioni

Dal 1 al 5 giugno la Puglia torna in Russia, sarà ospite allo Spief

Published

on

Spief Puglia Emiliano

In occasione dello Spief, il summit economico internazionale russo giunto alla sua 24esima edizione, la Puglia torna in Russia come ospite d’onore. Il governatore Emiliano e una delegazione parteciperanno a questa importante missione prevista dall’1 al 5 giugno. Il presidente Putin incontrerà il governatore Emiliano in un incontro riservato che si terrà nella giornata del 4 giugno. Ad organizzare il summit è il think thank Roscongress che dipende dalla presidenza della Federazione Russa. Lo Spief è un incontro fra gli amministratori delegati delle società russe e internazionali, organizzazioni finanziarie, rappresentanti di banche, leader politici e capi di Stato più importanti.

La Puglia torna in Russia con Emiliano

Emiliano è a capo della delegazione che porterà nel paese russo le eccellenze della cultura, dell’imprenditoria e dell’enogastronomia pugliese. Fanno parte di questa delegazione Alessandro Delli Noci, assessore allo Sviluppo economico, Gianna Elisa Berlingerio, direttrice del dipartimento, e Sergio Fontana, presidente di Confindustria Puglia. La Puglia torna in Russia con questa importante delegazione per creare nuove collaborazioni e attrarre investimenti. Si tratta dunque di una missione molto delicata, che ha tutto l’interesse di portare benefici alla regione pugliese, e la delegazione spera di attrarre molti investimenti.

Si terrà il concerto nella piazza dell’Ermitage

A partire dal 2 giugno collaboreranno alle sessioni dedicate dello Spief. Nella giornata del 3 giugno la delegazione pugliese ha organizzato un concerto sinfonico per il pubblico russo, che si svolgerà nella piazza dell’Ermitage. Sarà il direttore Renato Palumbo a dirigere l’orchestra della Fondazione Teatro Petruzzelli di Bari. Il presidente Michele Emiliano ha sottolineato come sia importante la partecipazione della Regione Puglia allo Spief di San Pietroburgo. L’intento è quello di portare in Russia lo stimolo del voler fare imprenditoria, dare occasioni nuove per innovarsi e crescere. La musica dell’Orchestra della Fondazione Teatro Petruzzelli nella piazza dell’Ermitage è un simbolo che unisce i due popoli. C’è tutto l’interesse a ripartire dopo la pandemia e a riprendere una vita del tutto normale.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Manifestazioni

Dal 7 luglio a Polignano e a Vieste torna Il Libro Possibile

L’evento Il Libro Possibile mira a creare un futuro più equo e più solidale

Published

on

il libro possibile

Si terrà a Polignano a Mare e a Vieste dal 7 luglio l’evento Il Libro Possibile, che mira a creare un futuro più equo e più solidale. Ad annunciarlo è Massimo Bray, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Puglia, intervenuto alla conferenza stampa di presentazione della XX edizione del Festival di Libro Possibile. Il festival è in programma dal 7 al 10 luglio a Polignano a Mare (Bari), e si terrà per la prima volta il 22, 23, 29 e 30 luglio anche a Vieste (Foggia). Il governatore Michele Emiliano ha sottolineato come il festival sia importante e darà modo di valorizzare le bellezze delle due location.

Il Libro Possibile festival giunto alla XX edizione

Il Libro Possibile quest’anno si terrà quindi per la prima volta anche a Vieste. Emiliano ha sottolineato che ambiente, ecosostenibilità, legalità, turismo di qualità sono solo alcune delle tematiche su cui si terranno tavole rotonde, tavole rotonde e stimolanti riflessioni. La decisione di estendere il Festival a Vieste è una delle cose che ha convinto ancora di più Emiliano, perché la bellezza, la cultura, il libro sono indubbiamente la cosa più efficiente nei confronti della criminalità organizzata. Ad ogni modo, senza Polignano il festival a Vieste non sarebbe stato realizzato. Il Fil rouge di tutti gli eventi è ‘Il cielo è sempre più blu’, tema che rende omaggio a 40 anni dalla sua scomparsa al cantautore Rino Gaetano.

Numerosi gli eventi durante il festival

La direttrice artistica del festival, Rosella Santoro, ha spiegato che il Festival Il Libro Possibile si apre a Polignano con Giuliano Sangiorgi, personaggio legato alla città grazie per l’interpretazione di Meraviglioso di Domenico Modugno. Il festival si chiude a Vieste con Roberto Saviano, per sottolineare il percorso sulla legalità. Nella XX edizione del festival ci sarà un ospite internazionale, Patrick McGrath, che a Vieste presenterà il suo ultimo thriller new gothic, La lampada del diavolo (La nave di Teseo). A Polignano verranno ospitati i ministri della Salute, Roberto Speranza, del Lavoro Andrea Orlando, e anche Carlo Cottarelli, direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani della Cattolica di Milano.

Continue Reading

Trending