Connect with us

Mostre

Bari, al via la mostra collettiva dell’associazione Voga fino al 12 settembre

Parte la mostra collettiva dell’associazione Voga, in 13 opere si possono ammirare paesi che si affacciano sul Mediterraneo

Published

on

Parte la mostra collettiva dell'associazione Voga, in 13 opere si possono ammirare paesi che si affacciano sul Mediterraneo

Dal 10 agosto al 12 settembre si potrà ammirare la mostra collettiva dell’associazione Voga. La facciata di Palazzo di Città di Bari ospita i 13 stendardi di “Minimum Standards”, una mostra ideata nell’ambito del cartellone di Festa del Mare 2021. Gli organizzatori della mostra sono tre giovani artisti pugliesi, Nicola Guastamacchia, Flavia Tritto e Bianca Buccioli.  Nelle 13 opere esposte su muri del Comune barese si possono ammirare paesi che si affacciano sul Mediterraneo. L’assessora alle Culture del Comune di Bari, Ines Pierucci, ha spiegato che le opere scelte rappresentano le espressioni artistiche di 13 Paesi che hanno l’affaccio sul Mediterraneo.

Sono 13 le opere della mostra collettiva

Il progetto presenta opere di artisti locali e internazionali in una mostra collettiva che è stata allestita sulla facciata principale del Palazzo di Città del comune di Bari e rientra nell’ambito del cartellone di Festa del Mare 2021. L’assessora Pierucci ha sottolineato che quando è stato condiviso il progetto è subito saltato all’occhio il fatto che fosse assolutamente adatto per essere realizzato in occasione dell’evento Festa del Mare. Infatti, è stato chiesto agli artisti di riflettere proprio su quel mare che abbraccia le terre. Realizzata in collaborazione con Beirut Art Residency, Harabel, P.E.T Projects, Jiser, in-ruins, la mostra invita a riflettere sui requisiti minimi di qualità che compongono lo spazio pubblico.

Le opere sono di artisti locali e internazionali

I curatori della mostra collettiva, Flavia Tritto, Bianca Buccioli e Nicola Guastamacchia, hanno ribadito la loro felicità riguardo l’interesse dimostrato dalle istituzioni. Gli artisti hanno detto di essere fiduciosi e che sperano si tratti solo dell’inizio di un percorso che ha l’arte contemporanea e la città di Bari come protagonisti. Il progetto invita a riflettere e ad agire sulla società. Le opere esposte sono di artisti locali e internazionali: Amphibia, Louise DiB, Safa Attyaoui, Natalija Dimitrijević, Fabio Ignazio Mazzola, Marianne Fahmy, Qeu Meparishvili, Rehan Miskci, Olga Migliaressi-Phoca, Sara Naim, Violeta Ospina Domínguez.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mostre

A tavola con Gio Ponti, Gli angeli apparecchiano, Lecce

L’evento avrà luogo dall’1 Agosto, al 30 settembre

Published

on

a tavola con gio ponti

A tavola con Gio Ponti, Gli angeli apparecchiano, il progetto espositivo è il frutto del lavoro e della collaborazione tra il comune di Maglie, in provincia di Lecce, il Polo Biblio-Museale di Lecce, la Regione Puglia e per finire dell’associazione Mercatino del Gusto. Il progetto mostra le molteplici visioni di un maestro modello, famoso nel mondo del design, noto a tutti come precursore.

A tavola con Gio Ponti, qual è l’obiettivo degli architetti curatori

Gli architetti Cintya Concari e Roberto Marcatti, si sono occupati del racconto della vita dell’artista, provando a mostrare come egli abbia saputo mettere insieme l’antico e il contemporaneo, dando vita a qualcosa di veramente affascinante. È il frutto di un leitmotiv incredibile, che subisce indubbiamente il fascino e la contaminazione di tante epoche e geografie, dando vita ad altre visioni e connessioni.

Informazioni sull’evento

La mostra parla dell’artigianato e della tradizione e segue un design che esalta la “diversità” della società. La mostra è accessibile a tutti il mattino, da lunedì 2 a venerdì 5 agosto, dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Poi il pomeriggio, da lunedì 2 a domenica 7 agosto, dalle ore 18.00 alle ore 23.00. a partire dall’8 agosto al 30 settembre invece cambieranno gli orari, dal lunedì al venerdì avrà luogo dalle 9:00 alle 13:00, dalle 17.30 alle 20:30. Nel fine settimana, quindi il sabato e la domenica si potrà accedere dalle ore 17:30 alle ore 21:00. L’evento avrà luogo al Museo Paleontologico di Maglie. L’ ingresso è a pagamento. Per informazioni di qualunque genere chiamare il numero 0836 489400.

Continue Reading

Trending