Connect with us

Mostre

Al via le celebrazioni per i 50 anni della Concattedrale di Taranto

Published

on

Concattedrale di Taranto

Per celebrare il 50esimo anniversario della Concattedrale di Taranto è stata indetta una mostra dedicata a Giò Ponti, l’architetto che l’ha progettata. La mostra per la Concattedrale ‘Gran Madre di Dio’, commissionata dall’arcivescovo Guglielmo Motolese, si terrà presso il Museo Diocesano ed è sponsorizzata e patrocinata dal Ministero della Cultura. Inoltre, in occasione di questo anniversario si terrà anche un Convegno Internazionale patrocinato dalla Cei.

Una mostra e un convegno per i 50 anni della Concattedrale di Taranto

Il titolo della mostra è ‘Gio Ponti e la Concattedrale Taranto 1970-2020. Il sogno di una città, il sogno dei suoi cittadini e il sogno di Guglielmo e di Giovanni’. La mostra per celebrare i 50 anni della Concattedrale di Taranto sarà però aperta al pubblico quando lo permetteranno le misure di contenimento anti-Covid. Quindi, al momento non sarà visitabile e l’apertura è rimandata a quando le disposizioni allenteranno la stretta delle restrizioni. Per il momento chi lo vorrà potrà vedere alcune immagini della mostra sul sito ‘concattedraletaranto2020.it’. Sul sito è pubblicato anche il programma degli eventi. In occasione di questa celebrazione il Comune di Taranto darà a Giò Ponti anche la cittadinanza onoraria ‘post mortem’, cosa che l’architetto desiderava tanto.

Verranno ripristinate anche le vasche antistanti la Concattedrale

L’anniversario dei 50 anni della Concattedrale di Taranto è stata anche l’occasione per dare il via ad un altro progetto. Infatti, lunedì 7 dicembre inizieranno i avori di ripristino delle vasche situate davanti la Concattedrale. Lo scopo è quello di riprendere l’idea originaria di Gio Ponti che pensava alla sua opera come una nave che si specchiava nelle acque del Mar Ionio con le vele spiegate. Il progetto è stato possibile grazie ad un’intesa del Comune con l’arcidiocesi della città dei due mari.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mostre

La mostra diffusa Prossimamente attraversa la Puglia

Published

on

mostra diffusa puglia

L’iniziativa della mostra diffusa che attraversa la Puglia nei luoghi della settima arte consiste in una manifestazione collettiva nella quale espongono 26 artisti mediante la formula del “manifesto” dentro 50 espositori su strada resi disponibili dalle sale di cinema che rimangono ancora chiuse a causa dei decreti emanati per combattere l’emergenza sanitaria. Per continuare ad intrattenere il pubblico il cinema ha scelto di ricorrere a location insolite e curiose, ricercate e originali. Gli artisti che hanno partecipato al progetto hanno scelto di donare il ricavato della vendita delle loro opere al Comune di Bari tramite l’IBAN che durante il lockdown era stato attivato per venire incontro a coloro che sono stati danneggiati dalla crisi.

Una iniziativa solidale

Il fine della mostra diffusa va dunque ben oltre la collaborazione tra arte e cinema, che sono due dei settori che nell’ultimo anno sono stati maggiormente colpiti. Dietro la mostra si cela invece una campagna di solidarietà che è rivolta a coloro che hanno subito conseguenze gravi a causa del covid. Per la mostra è previsto il contributo dei partecipanti che avranno in omaggio un manifesto a scelta dal catalogo. La donazione andrà ad aggiungersi al fondo Emergenza Covid-19 Bari Solidale che il Comune di Bari aveva attivato a marzo. Il progetto, ideato da Pierluca Cetera, Maurizio Di Feo e Jasmine Pignatelli, avrà inizio il 30 gennaio.

La mostra diffusa una speranza per il futuro

Il titolo della mostra diffusa è “Prossimamente – l’Arte sostiene il Cinema, il Cinema sostiene l’Arte”. Il titolo fa riferimento alla speranza di un futuro migliore, che consenta a tutti di ritrovare il mondo magico del cinema e di tutte le Arti. L’evento è patrocinato dal comune di Bari – Assessorato alle Culture ed è stato realizzato grazie al sostegno di Cellule Creative APS e Misia Arte di Bari, Art In Gallery di Milano e Isorropia Home Gallery. Ha contribuito al progetto anche Antonicelli Metalmeccanica di Gioia del Colle.

Continue Reading

Trending