Connect with us

Eventi in Puglia

Francesco Zavattari| Poliedro. Resta. Ora.

Published

on

Francesco Zavattari

LECCE – KunstschauContemporary Place ha inaugurato martedì 16 Ottobre 2018 alle ore 19:00 la sesta mostra dal titolo Poliedro. Resta. Ora. con l’installazione di Francesco Zavattari. L’evento si è tenuto in Via Gioacchino Toma, 72 e l’artista ha proposto per la white cube salentina una versione inedita di Poliedro, con un’installazione ambientale tra le più conosciute della sua produzione, divulgata e sviluppata già da vari anni in diverse declinazioni sia in Italia che all’estero.

Opera sublime di Francesco Zavattari

Poliedro. Resta. Ora. con l’installazione di Francesco Zavattari visualizza l’elaborazione formale della scultura, composta da varie facce piane poligonali di cui l’artista evidenzia i soli contorni, facendo in modo così che l’oggetto possa essere ammirato da ogni parte e in continuità con il rigore geometrico dello spazio espositivo. Il Poliedro, sospeso a mezz’aria tra i tiranti in tensione, allo spettatore appare come fermo immagine di un’esplosione in pieno svolgimento e al tempo stesso bloccata nel momento in cui si va consumando. Anche nel titolo dell’opera l’artista invita il pubblico a scoprire il dissolvimento formale trattenendo con lo sguardo l’unità formale e sublimando il momento della trasformazione.

Mostra di Francesco Zavattari aperta fino al 6 novembre

L’opera di Francesco Zavattari si presenta con alcuni lacerti in metallo che si allontanano dalla scultura come frammenti di un corpo frantumato e danno all’installazione una proprietà abissale. Contemporaneamente, la presenza dei vari fili di lana rafforza il rapporto empirico con chi osserva e lo coinvolge nella trama dell’opera. L’installazione è arricchita dal contributo sonoro di Sandro Lombardi (Poppi, 1951), tra i principali esponenti del teatro italiano, voce narrante di un intervento prodotto apposta per Poliedro. Resta. Ora. A distanza di tre anni dalla personale Elevata Concezione Francesco Zavattari torna per proporre il suo lavoro nella fucina di sperimentazione di Kunstschau. La mostra resterà aperta fino al 6 novembre 2018.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Festival

Si terrà dal 30 giugno al 30 luglio il primo festival itinerante Trentadate

Nasce il festival dei musei e dei castelli, il primo festival itinerante Trentadate è promosso dalla Direzione regionale Musei Puglia

Published

on

festival itinerante Trentadate

Si svolgerà dal 30 giugno al 30 luglio in 15 siti il primo festival itinerante Trentadate promosso dalla Direzione regionale Musei Puglia. Si tratta del primo festival dei musei e dei castelli che prevede narrazioni, voci e orchestre con artisti eccezionali, musica, arte e teatro. Musei Puglia ha redatto, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, una programmazione completa e volta a far vivere momenti molto emozionanti. Il festival si svolgerà in tutti i 15 musei, castelli e parchi archeologici della Direzione regionale Musei Puglia. Il direttore regionale Musei Puglia, Luca Mercuri, ha sottolineato che questa collaborazione è stata fortemente voluta.

Al via il primo festival itinerante Trentadate

La collaborazione fra Musei Puglia e il Teatro Pubblico Pugliese, in occasione del primo festival itinerante Trentadate, si propone di rilanciare il ruolo dei musei come centri culturali di alto profilo. Mercuri ha detto di essere molto soddisfatto di offrire al territorio una nuova opportunità, un festival straordinario che va ad arricchire l’offerta culturale pugliese, proprio in un periodo in cui c’è movimento di turisti provenienti da ogni dove. I musei di Puglia si mettono alla prova come rete diffusa ed emergono come luoghi aperti, inclusivi e vivi, proprio perché profondamente radicati nel territorio.

Gli eventi tutti nei luoghi museali

Il Presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Giuseppe D’Urso, ha aggiunto che questa operazione congiunta tra due enti pubblici per valorizzare i siti museali e archeologici della Puglia con lo spettacolo dal vivo e le attività culturali è il metodo giusto per promuovere il territorio. Tramite beni immateriali che cambiano il fantastico patrimonio storico-culturale con tantissimi attrattori turistici. Il 30 giugno il primo festival itinerante Trentadate nel castello Svevo di Bari con lo spettacolo “Alle radici del canto” con Radicanto. Ad ospitare concerti e rappresentazioni teatrali saranno i luoghi museali di tutta la regione, dall’anfiteatro romano di Lecce a Castel del Monte al parco archeologico di Siponto al castello di Copertino.

Continue Reading

Trending