Connect with us

Eventi in Puglia

Dal 7 dicembre al 6 gennaio, musica e spettacoli a Giovinazzo

Published

on

giovinazzo

GIOVINAZZO – Dal 7 dicembre 2018 al 6 gennaio 2018, avranno luogo musica e spettacoli itineranti messi a punto dall’amministrazione Comunale di Giovinazzo. Il primo giorno inizieranno le luci con l’inaugurazione dell’evento “Christmas Lights” in piazza Vittorio Emanuele II alle ore 19.00.

Queste proiezioni luminose proseguiranno anche il 9 dicembre, sempre in piazza Vittorio Emanuele II, e il 15 dicembre in piazza Sant’Agostino con uno spettacolo dedicato ai più piccoli. Verranno inoltre collocati tre alberi di abete in distinte zone della città: uno grande in piazza Vittorio Emanuele II, uno più piccolo in piazza Meschino e l’Albero dei Desideri in piazza Sant’Agostino.

L’ASSESSORE «Partiamo il 7 dicembre perché crediamo al rispetto della tradizione e dei tempi giusti”- dichiara Anna Vacca, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Giovinazzo -. Quest’anno avremo un Natale itinerante per tutta la città, proietteremo luci bellissime sui luoghi più rappresentativi di Giovinazzo perché vogliamo che sia lei la protagonista assoluta del nostro Natale. E grande attenzione, ci tengo a sottolinearlo, sarà data al mondo dell’infanzia perché il Natale è la festa più sentita dai bambini. Tant’è che con le scuole abbiamo lavorato in grande sinergia prevedendo anche un flash mob di circa 400 bambini proprio in piazza Vittorio Emanuele dove sarà allestito il Villaggio di Babbo Natale inclusa la “Cucina di Natalina” ,dove sarà possibile consumare squisite merende, e l’Officina degli Elfi, il luogo più rumoroso della casa con annessi laboratori creativi”.

IL SINDACO «Al netto dei risultati e dei riscontri oggettivi che confermano sempre più la presenza di Giovinazzo tra le mete in escalation di chi visita la Puglia, sento di voler aggiungere che noi chiaramente ci sforziamo di rendere bella e attrattiva la città attraverso eventi, iniziative o spettacoli, ma che in un periodo come quello di Natale penso che il calore della gente, il senso di umanità diffusa, di accoglienza e fratellanza tra le persone rendano tutto più magico, vero e bello”- commenta il sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma -. Il mio appello è che i cittadini di Giovinazzo sappiano essere comunità, cooperare tra di loro e sappiano anche accogliere al meglio i tanti visitatori che sono certo verranno a trovarci».

Editor di contenuti per il web, copywriter e social media manager, amo comunicare, i viaggi e il buon cibo. Durante i miei spostamenti mi perdo, immersa in luoghi da sogno e in altre culture, ma rimango, in fondo, una meridionale doc.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Manifestazioni

In Puglia si svolge l’evento Mercatino del Gusto 2022

Al Mercatino del Gusto 2022 tutti i cibi tipici di Puglia

Published

on

Mercatino del Gusto 2022

Nell’edizione del Mercatino del Gusto 2022, fondato da Michele Bruno, Salvatore Santese e Giacomo Mojoli, che si terrà a Maglie, in provincia di Lecce, dall’1 al 7 agosto, la parola totem è “durevole”. Come ogni anno, ci sono i cibi tipici della Puglia, fra cui il pane dell’Alta Murgia, da secoli prodotto sempre allo stesso modo e addirittura con gli stessi strumenti. Realizzato con ingredienti semplici, semola rimacinata di grano duro, lievito naturale a pasta acida, acqua e sale, viene sottoposto a due lievitazioni e poi infornato. Altro alimento immancabile è la cipolla rossa di Acquaviva delle Fonti, rossa e piatta,e dal gusto unico.

Tanti prodotti tipici al Mercatino del Gusto 2022

Non può mancare al Mercatino del Gusto 2022 il pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto, simile al datterino ma più grande, più succoso e più rosso. Altra delizia è anche la mandorla di Toritto, con la quale si realizza la squisita pasta di mandorle, e anche la “cupeta”, preparata con mandorle e miele. La coltura dei mandolri a Toritto esiste dai tempi antichissimi e danno vita a molte varietà di frutti che poi assumono il nome di cittadini illustri del luogo. Altro presidio pugliese famoso è il capocollo di Martina Franca, realizzato in una terra come la Valle d’Itria, dove vengono allevati i maiali per produrre questo succulento insaccato.

Altre squisitezze pugliesi

Un altro presidio che non può mancare al Mercatino del Gusto 2022 è il caciocavallo podolico del Gargano, proveniente dal latte delle mucche podoliche che pascolano sul Gargano. Il caciocavallo podolico del Gargano viene sottoposto a una stagionatura che dura da alcuni mesi ad alcuni anni, ed ha un processo di produzione molto complesso. A pochi chilometri da Maglie, città che ospita l’evento, viene coltivato il pisello nano di Zollino. In questo paese, nel periodo di san Giovanni a fine giugno, viene trebbiato e prodotto il pisello nano di Zollino, dal colore giallo-beige molto particolare.

Continue Reading

Trending