Palio delle Botti, festa di stampo medievale a Gioia del Colle

0
32
Palio delle Botti

Il Palio delle Botti è una festa di impronta medievale che si tiene ogni anno a Gioia del Colle. Le cantine della città, sita sulle Murge nel sud della provincia di Bari, ogni anno si contendono l’ambito trofeo Cencio e nel mese di agosto scendono lungo le vie del centro proprio per aggiudicarsi il premio, che consiste in uno specifico velo realizzato da un pittore diverso per ogni edizione.

Le protagoniste del Palio delle Botti sono delle barrique da 225 litri dipinte con cura da vari artisti: ogni cassa rappresenta una cantina locale, che diventa la proprietaria ufficiale del telo fino alla prossima edizione della festa. Le origini di questa interessante manifestazione risalgono al 27 agosto 2016 quando Claudio Santorelli, mentre era in corso la festa Città del vino primitivo, introdusse un palio speciale: si trattava di spingere delle piccole botti da 100 litri, un’iniziativa che rientrava nell’ambito del progetto Piccoli Spingitori Crescono. Il festival si pone l’obiettivo di valorizzare il territorio cittadino, le origini e le sue produzioni.

Palio delle Botti rivolto anche ai più piccoli

A spingere le casse durante il Palio delle Botti sono degli atleti che durante la festa portano le barrique lungo le vie della città di Gioia del Colle, intenti a vincere la gara. Il Cencio simboleggia il Palio, derivante dal latino Pallium che significa velo e ogni anno un artista viene premiato da una giuria di esperti e la sua opera scelta per decorare il premio destinato alla cantina vincitrice.

Il numero di squadre che partecipa ogni anno per vincere il Cencio è diverso e per ogni barrique scendono per le vie della città due atleti vestiti con abiti medievali. Alla manifestazione partecipano anche i più piccoli e grazie al progetto Piccoli Spingitori Crescono partecipano gli alunni delle quarte classi delle scuole primarie di Gioia del Colle. Lo scopo è coinvolgere sempre più persone, in modo da rendere l’evento più attrattivo.