Connect with us

Eventi in Puglia

Torna in Puglia la Settimana del Baratto 2020

Published

on

Settimana del Baratto 2020

Si svolgerà dal 16 al 22 novembre 2020 in Puglia la kermesse Settimana del Baratto. Numerosi i b&b che hanno aderito alla manifestazione e che accoglieranno i viaggiatori in cambio di bene o servizi. Ma come si svolge questo evento? Ciascuna struttura che aderisce alla manifestazione compare sul sito settimanadelbaratto.it e gli utenti trovano descrizioni, foto, caratteristiche, recensioni e posizione sulla mappa. Inoltre, nella scheda in cui si trova la descrizione dei B&B è presente una lista dei desideri che elenca i servizi che in cambio dell’ospitalità la struttura accetterà durante il periodo della kermesse.

Numerosi i servizi offerti in cambio del soggiorno

In cambio dell’ospitalità durante la Settimana del Baratto 2020 vengono offerti interventi di ogni genere, dai lavori di riparazione e manutenzione, allo scambio di prodotti tipici, dagli addobbi natalizi al book fotografico, dallo sgombero della cantina alla tinteggiatura delle pareti e molto altro. Coloro che vogliono proporsi per fare lo scambio non devono fare altro che mettersi in contatto con le strutture e Contatta mediante il tasto “Contatta e Baratta” che si trova su ogni scheda. Una volta riempito il modulo basta cliccare e inviare la richiesta, e poi attendere cosa risponde il B&B.

La Settimana del Baratto occasione per scambi vantaggiosi

La struttura contattata potrà accettare o rifiutare la proposta fatta dall’utente o, se ha gradito lo scambio, potrà inviare all’ospite le trattative per arrivare a concludere l’affare. Se viene accettata la proposta allora l’utente scelto potrà recarsi nella struttura durante la terza settimana di novembre. Dovrà quindi portare dietro quanto serve per far fronte allo scambio proposto. Tanti i B&B che hanno aderito a questa interessante iniziativa e che ottengono dei grossi vantaggi da questi scambi particolari. Molti gestori accettano scambi di questo tipo anche in altri periodi dell’anno.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Curiosità

A Lecce gli artisti di strada fanno spettacoli ovunque in città

Nel centro della città di Lecce si esibiscono gli artisti di strada

Published

on

artisti di strada a lecce

L’allentamento delle restrizioni per il covid ha fatto tornare gli artisti di strada a Lecce. Nella città salentina ci sono spettacoli ovunque, nelle piazze e nelle strade, e gli artisti si esibiscono dando il meglio delle loro performance. Si fermano lungo i percorsi della movida, anche lungo il punto che collega la parte vecchia della città a quella nuova. Fra gli artisti c’è anche Alex Marasco, 58 anni, che con il suo pianoforte elettrico regala una musica speciale a coloro che passeggiano. Un altro artista è Marcello Macella, anche lui con un pianoforte, ma questo a muro, e fa risuonare bellissime melodie nell’aria. Fra gli artisti ci sono anche tanti clown variopinti e tanti mimi bravissimi, che fanno divertire le persone.

Gli artisti di strada nelle piazze di Lecce

Vicino una delle colonne del Palazzo dei Mercanti di piazza Sant’Oronzo c’è anche Emanuele Monaco di San Pietro Vernotico, chiamato Lele, che suona e canta come solista tanti brani di Jimi Hendrix. Suona anche con la sua band, i Gliese 581, e con loro propone i Pink Floyd. Fra gli artisti di strada a Lecce c’è anche un Rom del campo nomadi Panareo che di nome fa Eminovic Aco. Si tratta di un fisarmonicista professionista che dal 1990 vive nella città salentina e ha moglie e due figli. Eminovic è molto bravo e suona che è una meraviglia. Fra gli altri spicca anche Yuri Menna official, che suona la chitarra, ma c’è anche coppia di giovani che canta ritmi brasiliani.

Artisti provenienti da ogni dove

Fa parte degli artisti di strada anche una band di ragazzini con batteria al seguito, e c’è Manuele Agrario, 36 anni, di Acquarica del Capo, che è un eccellente interprete di Lucio Battisti. E’ c’è anche Marco Rossetti, in arte Gazzirre, originario di Appignano nelle Marche, che però abita a Lecce da nove anni ormai. Marco ha 38 anni, scrive anche poesie e suona l’Hang, uno strumento a forma di disco volante inventato a Berna nel 2001. Lo strumento produce onde sonore che fanno sentire addosso una grande sensazione di pace.

Continue Reading

Trending