taranto-mar-piccolo
Fonte Web: Flickr

TARANTO – Un importante possibilità del territorio tarantino per la tutela ambientale e per il suo settore turistico arriva dal parco del Mar Piccolo.  Il primo incontro, avvenuto nella sala Giunta di Palazzo di Città, al quale hanno partecipato il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, l’assessore Francesca Viggiano, il consigliere regionale Gianni Liviano (promotore di questa prima iniziativa), e i componenti il gruppo di lavoro. In collaborazione col consigliere regionale tarantino, stanno creando una nuova proposta di legge sul Mar Piccolo. Ha ribadito il consigliere regionale Liviano, “è chiaro che tutto il percorso che abbiamo avviato in fase di redazione della prima bozza della proposta di legge ha senso se fatto di pari passo con l’amministrazione comunale”.

La bozza ha riscosso è stata apprezzata dal sindaco Melucci, purchè “la formulazione e i contenuti della proposta di legge si mantengano coerenti con la programmazione che l’amministrazione ha in atto, penso al Piano delle coste per esempio, e alla vision di rilancio delle attività produttive oltre che alla tutela ambientale”. Aspetti che lo stesso primo cittadino ha detto di intravedere in questa prima bozza della legge.

Il primo incontro si terrà giovedì 10 gennaio, alle ore 11 sempre nella sala Giunta di Palazzo di Città, con la partecipazione dei dirigenti del settore Urbanistica e Ambiente del comune di Taranto, il gruppo di lavoro coordinato dal consigliere regionale Gianni Liviano e allargato ai rappresentanti dei mitilicoltori, della Marina Militare e del commissario straordinario per le bonifiche.

Dichiara Liviano “è arrivato il momento di svoltare e di salvaguardare questo importante patrimonio puntando, inoltre, al recupero dell’identità che non può essere slegato da temi quali l’economia circolare, l’innovazione, l’alta tecnologia, lo sviluppo sostenibile. Sono tutti temi – ha concluso Liviano – che sono al centro di una discussione che deve essere dentro una comunità. Taranto e il Mar Piccolo rappresentano per la Regione una opportunità che va presa al volo e che va sostenuta con quelli che sono gli strumenti a nostra disposizione”