Connect with us

Eventi in Puglia

A Taranto nasce Teatrominimo, un teatro con 28 posti in 28 mq

Published

on

Teatro minimo, Taranto

TARANTO – Sarà inaugurato il prossimo 3 ottobre a Taranto Teatrominimo, il teatro con 28 posti in 28 mq creato da Stefano Zizzi. Sembra una cosa assurda, ma il progetto di Zizzi è diventato realtà e ha trasformato un vecchio locale commerciale in un piccolissimo teatro. Il progetto è stato eseguito in maniera tale da sfruttare ogni centimetro dello spazio disponibile e alla fine sono ventotto i posti riservati agli spettatori, ricavati appunto in ventotto metri quadri. Il teatro si trova in via Venezia 16 e si affaccia su piazza Bino Gargano, intitolata al famoso commediografo e punto di riferimento in campo teatrale per il territorio.

Teatrominimo piccolo teatro realizzato un unico ambiente

Teatrominimo, come dice il nome stesso, è un piccolo teatro realizzato un unico ambiente, in cui si trovano i posti a sedere per il pubblico, palco e camerino per gli artisti, ma anche regia e botteghino e perfino il guardaroba, i servizi igienici, il bar e la libreria. Stefano Zizzi, attore e autore si successo, ha voluto con forza la nascita di questo luogo particolare per dare vita a tutti i progetti che in altri posti non potrebbero vedere la luce. L’attore ha voluto creare una casa per l’arte, progettata totalmente da un artista e aperta a tutti coloro che hanno un progetto valido da portare avanti.

Prezzi anch’essi minimi come lo spazio

Zizzi ha commentato la nascita di Teatrominimo come una vera assoluta novità nel settore. Anche i prezzi saranno minimi e i costi dei biglietti sono infatti di 10 euro inclusa consumazione. Si potrà anche scegliere di fare un abbonamento, che prevede il pagamento di 20 euro per tre spettacoli. Una splendida idea per consentire a chi ama il teatro di avere uno spazio dove proporsi e avere un pubblico attento.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement

Manifestazioni

In Puglia si svolge l’evento Mercatino del Gusto 2022

Al Mercatino del Gusto 2022 tutti i cibi tipici di Puglia

Published

on

Mercatino del Gusto 2022

Nell’edizione del Mercatino del Gusto 2022, fondato da Michele Bruno, Salvatore Santese e Giacomo Mojoli, che si terrà a Maglie, in provincia di Lecce, dall’1 al 7 agosto, la parola totem è “durevole”. Come ogni anno, ci sono i cibi tipici della Puglia, fra cui il pane dell’Alta Murgia, da secoli prodotto sempre allo stesso modo e addirittura con gli stessi strumenti. Realizzato con ingredienti semplici, semola rimacinata di grano duro, lievito naturale a pasta acida, acqua e sale, viene sottoposto a due lievitazioni e poi infornato. Altro alimento immancabile è la cipolla rossa di Acquaviva delle Fonti, rossa e piatta,e dal gusto unico.

Tanti prodotti tipici al Mercatino del Gusto 2022

Non può mancare al Mercatino del Gusto 2022 il pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto, simile al datterino ma più grande, più succoso e più rosso. Altra delizia è anche la mandorla di Toritto, con la quale si realizza la squisita pasta di mandorle, e anche la “cupeta”, preparata con mandorle e miele. La coltura dei mandolri a Toritto esiste dai tempi antichissimi e danno vita a molte varietà di frutti che poi assumono il nome di cittadini illustri del luogo. Altro presidio pugliese famoso è il capocollo di Martina Franca, realizzato in una terra come la Valle d’Itria, dove vengono allevati i maiali per produrre questo succulento insaccato.

Altre squisitezze pugliesi

Un altro presidio che non può mancare al Mercatino del Gusto 2022 è il caciocavallo podolico del Gargano, proveniente dal latte delle mucche podoliche che pascolano sul Gargano. Il caciocavallo podolico del Gargano viene sottoposto a una stagionatura che dura da alcuni mesi ad alcuni anni, ed ha un processo di produzione molto complesso. A pochi chilometri da Maglie, città che ospita l’evento, viene coltivato il pisello nano di Zollino. In questo paese, nel periodo di san Giovanni a fine giugno, viene trebbiato e prodotto il pisello nano di Zollino, dal colore giallo-beige molto particolare.

Continue Reading

Trending