Bottom up Library puglia

Il 2017 da poco concluso ha portato con sé una serie di record sia positivi che, purtroppo, negativi. Un record negativo che coinvolge tutto lo Stato italiano è quello che vede il Paese tra gli ultimi posti in classifica in lettura. Sì, perché secondo le ricerche gli italiani leggono poco o nulla e il dato è in forte diminuzione.

Che sarà per l’avvento e l’enorme piede preso dai social media e dalle piattaforme streaming, che spingono all’approfondimento della cultura multimediale piuttosto che di quella cartacea? Non è dato saperlo, ma ciò che si sa è che molte regioni italiane si stanno mobilitando per incentivare la lettura e promuovere la cultura.

Una di queste regioni è sicuramente la Puglia, che ha deciso di promuovere un particolare progetto chiamato “Bottom up Library“. Grazie al progetto Bottom up Library, il Comune di Palo del Colle ha partecipato al bando regionale “Smart In Community Library”, classificandosi tuttavia solo al novantasettesimo posto in graduatoria.

Un dato per nulla confortante, dovuto in realtà all’immenso successo riscosso dal bando, a cui hanno partecipato in modo straordinario comuni, province, università, istituti scolastici. Le risorse, però, hanno un loro limite e finanzieranno solo una parte dei progetti.

“Il clamoroso successo di partecipazione al bando Smart In Puglia Community Library, insieme alla qualità progettuale di altissimo livello, mi spinge a incrementare significativamente la dotazione finanziaria inizialmente fissata a 20 milioni di euro” – ha dichiarato l’assessore regionale all’Industria turistica e culturale, Loredana Capone. – “I Comuni della Puglia hanno fatto uno sforzo enorme per partecipare al nostro sogno di dotare il territorio regionale delle principali infrastrutture culturali delle nostre comunità: le biblioteche, in una rete diffusa e capillare. Ci siamo impegnati tantissimo con tutto l’assessorato, il dipartimento, la sezione, per accompagnare questo sforzo.”

La dotazione finanziaria del bando Smart in Puglia Community Library, quindi, verrà incrementata grazie all’impegno della comunità pugliese. Un’ottima notizia per gli amanti della lettura e per chi tiene alla promozione culturale.