Connect with us

Cucina

Antipasto di uva alla crema di noci

Published

on

uva alla crema di noci

PUGLIA – Ideale come antipasto, l’ uva alla crema di noci è una ricetta gustosa e perfetta da preparare in autunno. L’uva è tra i prodotti più pregiati della regione pugliese e i vigneti sono celebri per gli ottimi vini che consentono di ottenere. Coltivata con passione lungo tutto il territorio regionale, l’uva in molte zone si raccoglie ancora a mano, secondo la tradizione, curando ogni grappolo per dare risultati ancora più apprezzabili. Anche la frutta secca è coltivata nel territorio pugliese con passione ed è apprezzata da molti buongustai che spesso l’accompagnano all’uva. L’ uva alla crema di noci è una ricetta ricca di proprietà benefiche per l’organismo e gradevole sul palato, un antipasto perfetto da gustare prima del pranzo.

Ingredienti per uva alla crema di noci

  • Uva bianca q. b.
  • 100 g di gorgonzola
  • 50 g di mascarpone
  • 80 g di noci

Preparazione per uva alla crema di noci

Prima di iniziare la preparazione della ricetta uva alla crema di noci occorre sbucciare le noci e tritarle grossolanamente. Poi prendere il gorgonzola a pezzetti piccoli e mescolarlo in una ciotola piccola con il mascarpone fresco aiutandosi con un mestolo in legno, fino a ottenere una crema densa e uniforme. A questo punto prendere l’uva, lavare ad uno ad uno gli acini e tagliarli al centro. Al centro di ogni parte di uva tagliata mettere un po’ di crema di gorgonzola e mascarpone aiutandosi con un cucchiaino, poi chiudere le due parti. Adesso passare l’uva così ottenuta nelle noci tritate, in modo che la frutta secca si attacca alla crema di gorgonzola e mascarpone. La ricetta uva alla crema di noci è quasi pronta, basta solo metterla nel frigo per circa mezz’ora, avendo cura di tenere gli acini separati e poi servire in vassoio o in coppa.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cucina

In Puglia primeggia la provincia di Brindisi nelle Stelle Michelin 2022

Stelle Michelin 2022, provincia di Brindisi in Puglia al top

Published

on

Stelle Michelin 2022

La provincia di Brindisi è uscita vincente nell’assegnazione delle Stelle Michelin 2022. In Puglia è stata infatti la provincia ad ottenere maggiori riconoscimenti. La presentazione della 67esima edizione della Guida Michelin 2022, dedicata ai migliori ristoranti italiani, e iniziata con una citazione di Dante “E quindi uscimmo a riveder le stelle”è stata presentata in Franciacorta, in Lombardia. Silvano Brescianini, presidente del consorzio Franciacorta, presente alla presentazione degli chef stellati, ha detto che è un onore ospitare l’eccellenza della cucina e della ristorazione italiana. Brescianini ha anche aggiunto che l’alta cucina nel mondo valorizza lo stile e il gusto italiano.

Stelle Michelin 2022 assegnate alla provincia di Brindisi

I ristoranti pugliesi premiati con le Stelle Michelin 2022 in totale sono 11. Il ristorante ‘Pashà’ di Conversano, il ‘Casa Sgarra’ di Trani,’Angelo Sabatelli’ di Putignano, ‘Cielo’ di Ostuni, ‘Già sotto l’arco’ di Carovigno, ‘Quintessenza’ di Trani, ‘Due Camini’ di Savelletri, ‘Casamatta’ di Manduria e ‘Bros” di Lecce. Le new entry sono due, ‘Porta di Basso’ a Peschici e ‘Primo Restaurant’ a Lecce. Ogni anno gli ispettore delle famose stelle le assegnano ai ristoranti che si sono distinti in maestria, coerenza, personalità e qualità. Al momento è stata sospesa invece la stella per “Antonella Ricci – Vinod Sookar” a Ceglie Messapica, visto che il ristorante è stato chiuso.

Dal 3 dicembre disponibile edizione cartacea della guida

Per dare al ristorante una opportunità, Michelin lo ha confinato in un limbo, tanto che se dovesse riaprire nel 2022 si procederà con il giudizio e nella Guida 2023 tornerà stellato. Il ristorante, ad ogni modo, vanta da ben 30 anni consecutivi il prezioso riconoscimento, e per questo la Michelin ha dato la chance di poter riavere la stella. In tutta la regione primeggia la provincia di Brindisi, quindi, per l’assegnazione delle Stelle Michelin 2022, con ben tre ristoranti. A partire dal 3 dicembre sarà disponibile in tutte le librerie l’edizione cartacea della Guida Michelin Italia 2022.

Continue Reading

Trending