Connect with us

Cucina

Capodanno in Puglia, la notte del 31 dicembre cosa si mangia

Ecco i menu più buoni che si possono degustare durante il Capodanno in Puglia

Published

on

Capodanno in Puglia

Cosa si mangia per il Capodanno in Puglia? Le prelibatezze pugliesi che si possono degustare in un giorno così particolare sono davvero tantissime, e ve ne sono alcune che non possono assolutamente mancare in una regione dove il cibo è vita.  Ormai manca poco per abbuffarsi, così come è accaduto per il Natale, anche se non tutto può entrare nella pancia. Ma quali sono i menù più buoni? Tante nonne pugliesi sono all’opera per la notte di San Silvestro, e la considerano una grande occasione per mettere tutta la famiglia insieme, ma anche un bel momento per proporre le loro leccornie.

Leccornie da degustare per il Capodanno in Puglia

Di provincia in provincia il menù può essere variegato, ma vi sono delle cose che sono presenti in qualsiasi zona e quindi chi trascorre il Capodanno in Puglia potrà degustare. Prima di tutto, non possono mancare le lenticchie, presenti in tutti i menù di Capodanno, così come non mancheranno le cime di rapa stufate a cui vengono abbinate le frittelle. Immancabili sono anche gli antipasti a base di pesce e frutti di mare, ma anche il cotechino e lo zampone sono indiscussi protagonisti della cena della fine dell’anno. Fra i primi piatti si possono assaporare le orecchiette con le rape, gli spaghetti con sugo della salsiccia e le sagne ‘ncannullate.

Anche secondi e dolci squisiti

Fra i secondi piatti per il Capodanno in Puglia non possono mancare quelli a base di pesce, come il baccalà al sughetto e la salsiccia di cavallo oppure il maiale al sugo. Oltre ai tipici dolci pugliesi, come le cartellate, i mostaccioli, le frittelle dolci, le mandorle atterrate e tanti altri, un occhio di riguardo merita anche la frutta secca, a cui vengono affiancato cicorie, sedano e finocchi. A completare il tutto è lo spumante che dà il benvenuto al nuovo anno. Tutti si divertono e degustano le tante prelibatezze che adornano le tavole.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cucina

La bombetta pugliese è nell’elenco nazionale

Nell’elenco nazionale figura la bombetta pugliese come prodotto agroalimentare della tradizione

Published

on

bombetta pugliese

Nella 22esima edizione dell’elenco del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 67 del 21 marzo, figura la bombetta pugliese, prodotto agroalimentare della tradizione. In tutto sono 329 i prodotti descritti nel dettaglio all’interno del sito web www.patpuglia.it, e di questi fa parte anche la bombetta. Oltre ad essa, vi rientrano anche le cicorie selvatiche, l’aspraggine volgare, le fave arrostite, la patata bisestile, le orecchiette con la rucola e i piselli con le uova. Sono infatti questi i nuovi Pat pugliesi, ovvero i prodotti agroalimentari tradizionali che sono stati introdotti nell’elenco.

Fra i nuovi prodotti dell’elenco anche la bombetta pugliese

In tutto i prodotti tradizionali pugliesi sono 18, e nel dettaglio sette di questi sono attribuiti alla provincia di Brindisi ma sono comunque tipici di altri territori, come appunto la bombetta di Martina Franca che è considerata a tutti gli effetti la bombetta pugliese. Nell’elenco del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 67 del 21 marzo, oltre ai prodotti citati in precedenza, rientrano anche le polpette di cavallo, il polpo crudo arricciato e la copeta di Polignano.  In tutto la Puglia vanta 329 Pat nella revisione 2022, e nel sito c’è una scheda sintetica per ciascun prodotto.

Ogni prodotto è descritto all’interno del sito

I prodotti che rientrano nell’elenco del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, quindi compresa anche la bombetta pugliese, sono accompagnati da una scheda in cui ci sono storia e tradizioni, area geografica di origine, composizione nutrizionale e periodo di produzione. Attualmente la Puglia, nella classifica delle regioni si trova al settimo posto, dopo Campania, Toscana, Lazio, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte.  Le categorie in cui sono raggruppati i 329 Pat pugliesi sono: prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati (127), paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria (81), prodotti della gastronomia (49), carni fresche e loro preparazione (25), formaggi (17), bevande alcoliche, distillati e liquori (14), preparazione di pesci, molluschi e crostacei e tecniche particolari di allevamento degli stessi (10), prodotti di origine animale (4), condimenti (1); grassi (burro, margarina, oli) (1).

Continue Reading

Trending