Marro
fonte web: il cuore in gola

Il Marro è un prodotto tipico della tradizione gastronomica pugliese. La ricetta è antichissima e legata alla società contadina di una volta dell’entroterra pugliese che utilizzava tutto per mangiare, anche le interiora. Il marro si prepara con carne di agnello, in particolare con le sue interiora, lavorate adeguatamente per poter dare un buon aspetto e infine legare il tutto trasformando la carne in un grosso involtino ben sigillato con la sua stessa pelle. Il Marro somiglia ai torcinelli solo che rispetto ad essi è più grande.

Se lavorato con cura e passato con gli aromi nel modo giusto il risultato è eccezionale e la carne risulta morbida e gustosa, ben condita e saporita grazie agli ingredienti messi all’interno. Un passaggio fondamentale nella preparazione del marro è la battitura delle interiora, indispensabile per ottenere un buon risultato. Una volta pronto può essere portato a tavola con contorni di vario tipo, dalle patate alle cipolle, che aggiungono sapore e intensità alla ricetta. Ecco la preparazione del Marro.

Ingredienti per la ricetta del Marro

  • 1 kg di frattaglie e interiora di agnello
  • Reticella d’agnello
  • Olio extravergine d’oliva
  •  Aceto di vino
  •  Prezzemolo
  •  Sale
  •  Pepe

Preparazione per il Marro

Cominciare la preparazione del Marro prendendo le interiora e le frattaglie di agnello, farle a pezzi dopo averle lavate con cura. Prendete la reticella d’agnello e immergerla nell’aceto, farla asciugare su un piano. Nel frattempo mescolare le interiora e le frattaglie con il prezzemolo, il sale, il pepe e aggiungere anche qualche altro ingrediente preferito. E’ infatti possibile condire con pecorino, prezzemolo, aglio e altro, poi avvolgere la reticella intorno alle interiora fino ad ottenere un grosso involtino. Il Marro va cotto preferibilmente allo spiedo oppure su forno a legna per almeno un’ora, al fine di avere un involtino morbido e gustoso. Servire con vino rosso.