La classica panzanella pugliese utilizza le frise bagnate e sbriciolate, che vengono condite con basilico, pomodori, cipolla e origano. La ricetta però ha anche altre varianti e la si può condire con carciofini, rucola, cetrioli, melanzane, tonno, cipolla rossa cruda, olive, capperi e pomodori secchi. Ideale come antipasto, è buona da gustare anche servita accanto a salumi e formaggi.

Ingredienti

  • frise
  • pomodori sodi e maturi
  • cipolla
  • foglie di basilico
  • origano q.b.
  • aceto
  • sale e pepe
  • olio q.b.

Preparazione

Preparare una coppa con acqua, un pizzico di sale, aglio, basilico e aceto di vino e far riposare per circa un’ora. Usare la coppa condita in questo modo per immergere le friselle, così da renderle leggermente morbide e farle insaporire con gli aromi utilizzati. Prestare attenzione al tempo di ammollamento delle frise, devono essere reidratate con acqua acidulata per farle mantenere compatti e consistenti.

Fare a pezzetti le friselle imbevute in un altro recipiente e aggiungere i pomodorini affettati, il basilico a pezzetti, i caroselli a cubetti, la cipolla affettata sottilmente e tenuta in precedenza in acqua e aceto. Poi insaporire tutto con sale, un pizzico di pepe e olio extra vergine in quantità. Amalgamare con delicatezza per non far rompere ancor più le friselle.