Connect with us

Cucina

Varianti delle focacce pugliesi da degustare

Scopriamo 4 versioni delle gustose focacce pugliesi

Published

on

focacce pugliesi

Conoscere le focacce pugliesi più gustose da assaggiare è immancabile per poter scegliere quella preferita. La focaccia fa parte della tradizione pugliese e non si può fare a meno di mangiarla, soprattutto se viene proposta in 4 varianti particolarmente succulenti. Prodotta con ingredienti semplici e genuini, a creare le diverse varianti sono state le massaie pugliesi, che hanno dato vita a versioni dal piacere unico. Una di queste è la focaccia barese, un classico della tradizione, che rispolvera la ricetta della nonna e prevede un impasto lievitato con l’aggiunta di olive e pomodorini e olio d’oliva.

Gustose e squisite le focacce pugliesi

Una delle 4 versioni di focacce pugliesi è quella con i pomodorini. Ideale da degustare durante i mesi estivi per la sua freschezza e bontà, la focaccia pugliese con i pomodorini è morbida, soffice, alta, e viene preparata con purea di patate nell’impasto e tanti pomodorini che vengono affondati sulla superficie aromatizzati all’origano. Sul fondo si stendono tante cipolle a fettine e in cottura si caramelleranno assicurando un sapore goloso e intenso. Un’altra versione molto buona è la focaccia pugliese senza patate, più leggera delle altre, ma assai gustosa e inconfondibile per la sua croccantezza.

Impossibile resistere alla bontà delle focacce

Altra variante buonissima è la focaccia con patate e rosmarino, in cui vengono usati meno i pomodorini e si abbonda invece con la pianta aromatica, che infonde alla ricetta un gusto particolare. Tutte e quattro le versioni delle focacce pugliesi proposte sono una autentica bontà, sono morbide e soffici, e un tempo servivano per sfamare i panettieri durante le ore di lavoro. La ricetta originale di questo prodotto prevede l’uso di semola rimacinata, patate lesse, acqua, lievito e sale. Su una teglia unta d’olio si stende l’impasto, dove continuerà a lievitare per qualche ora. Il condimento classico prevede pomodorini freschi tagliati a metà e anche olive nere baresane, ma come abbiamo visto ci sono tante varianti e di zona in zona sono differenti.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cucina

La ricetta Sole di Puglia fra le preferite di Marco Bovio

Si chiama Sole di Puglia la ricetta che Bovio ha creato

Published

on

Sole di Puglia presentata la ricetta da Bovio

Creata da Narco Bovio, la ricetta Sole di Puglia è stata preparata durante lo shoowcooking e le dimostrazioni organizzate in occasione della 21° edizione di Cibus che si è svolta nel mese di maggio, una edizione di enorme successo per il Salone che ha visto la partecipazione di tantissime aziende. Durante l’evento ci sono stati dibattiti su filiere, territori, Made in Italy agroalimentare che hanno intrattenuto i tantissimi visitatori. Fra i tanti ci sono stati anche protagonisti del mondo della pizza e i visitatori hanno potuto assistere alle spiegazioni dei professionisti e degustato nuove ricette.

Bovio ha proposto la sua ricetta Sole di Puglia

Fra i pizzachef c’era anche Marco Bovio che ha proposto la sua ricetta denominata Sole Di Puglia. Ecco quali ingredienti occorrono:

  • Sfarinato: Rustica
  • Formato: Tonda 31
  • 60 gr Mozzarella Fiordilatte
  • 150 gr Coppa di suino
  • 90 gr Cipolle sponsali
  • 250 ml Primitivo di Manduria
  • 30 gr Caciocavallo Podolico
  • 69 gr Panna
  • 15 gr Pomodori secchi
  • Sale qb
  • Pepe qb
  • Olio extravergine d’oliva Azienda Coppini Arte Olearia

Procedimento per preparare la ricetta

Far bollire il vino per scaricare l’alcool e lasciarlo raffreddare. Far marinare la coppa di suino a sottovuoto con vino, sale e pepe per 16 ore a 68°. Tagliare la cipolla a julienne e appassirla con sale e pepe in olio extravergine di oliva. Disporre la mozzarella fiordilatte, mettere la base in forno con un filo d’olio extravergine d’oliva Coppini Arte Olearia e nel frattempo far riscaldare la panna in una casseruola aggiungendo il caciocavallo grattugiato fino a trasformarsi in fonduta.

Ottenere dai ciuffi verdi della cipolla delle striscette lunghe circa 4 o 5 cm da passare nella semola e friggere in padella. Tolta la base dal forno, affettare le cipolle,metterle sopra e disporre le fette di capocollo affettato. Far cadere la fonduta a pioggia con un cucchiaio e spolverare con pomodoro secco, mettere le striscette di cipolla su ogni spicchio e aggiungere un filo d’olio evo.

Continue Reading

Trending