A Trani indetto il concorso per valorizzare gli infermieri dell'Ordine
Riconoscimento editoriale: DarkoStojanovic / Pixabay,.com

TRANI – Si tratta di un’iniziativa che viene accolta sempre con grande entusiasmo dagli infermieri, che anche quest’anno avranno l’opportunità di partecipare con la loro conoscenza, contribuendo così alla veicolazione dei contenuti di professionalità che il concorso si propone di promuovere. Grazie a questo premio, ogni anno si valorizzano le qualità degli infermieri iscritti all’Ordine OPI di Barletta – Andria – Trani.

Il concorso ha lo scopo di favorire e stimolare, nei giovani colleghi infermieri, l’impegno nella ricerca infermieristica, quale elemento essenziale per lo sviluppo di una professione intellettuale. La ricerca rappresenta un punto chiave per lo sviluppo della disciplina infermieristica ed è fondamentale per effettuare interventi assistenziali di documentata efficacia.

«Da tempo – ha dichiarato il presidente dell’OPI BAT Giuseppe Papagni – siamo impegnati in un percorso di dialogo con i cittadini, per restituire in modo trasparente l’evoluzione della professione infermieristica che ogni giorno cerca nuove risposte ai bisogni emergenti sanitari e sociali della popolazione, ed il premio per la migliore tesi, giunto oramai al decimo anno consecutivo, ha proprio l’obiettivo di stimolare la crescita della ricerca infermieristica».

«Quest’anno – ha concluso il presidente OPI BAT – la scelta del tema ha come obiettivo quello di dare un senso completo all’azione professionale che gli infermieri quotidianamente danno all’assistenza, garantendola, gestendola, insegnandola, progettando e realizzando ricerche che coniughino le forti e strutturate competenze professionali con la garanzia di interventi e percorsi appropriati».

Possono partecipare al concorso tutti gli Infermieri neo laureati iscritti nell’anno 2018 all’Ordine delle Professioni Infermieristiche della Provincia di Barletta-Andria-Trani con la presentazione del lavoro di tesi utilizzata per il conseguimento della laurea. Il lavoro deve essere originale e realizzato attenendosi ai requisiti previsti dall’Evidence Based Nursing (EBN) e deve avere pertinenza con interventi assistenziali innovativi e di qualità; qualora nessun lavoro non rispettasse tali requisiti, la Commissione ha facoltà di non attribuire il premio.