Santa Lucia
Santa Lucia

PUGLIA – Si è trattato di un sensazionale, fantastico, inaspettato ritrovamento proprio all’interno della chiesa di Santa Lucia. Lavori per il restauro conservativo che hanno avuto inizio proprio in questi giorni, hanno permesso di portare alla luce due absidi rimaste nascoste fino a questi anni dietro le pareti. Un vero e proprio spettacolo che ci parla del passato e ci permette di essere orgogliosi di tanta meraviglia.

I lavori di restauro sono stati finanziati dalla Conferenza Episcopale e dalla Diocesi, sono iniziati da qualche giorno e hanno lasciato tutti senza parole. Gli operai intenti a togliere il vecchio intonaco si sono ritrovati a veder riaffiorare alla luce una chiusura muraria in tufo chiamata oggi “Tompagnatura”. Questa faceva presagire che dietro la parete ci fosse qualcosa di magnifico e così è stato.

Dopo aver fatti dei buchi alle pareti ecco la scoperta delle absidi rinvenute tra l’altro integre tra le pareti di Santa Lucia. E come se non bastasse è stato scoperto anche un altare sovrastato da un affresco raffigurante un Cristo Pantocratore accompagnato dalla Vergine Maria e da San Giovanni.

Santa Lucia: un ritrovamento che ci parla del passato

Si pensa che prima della chiesa di Santa Lucia ce ne fosse una più antica, presumibilmente di epoca medievale. Il tesoro ha portato alla luce una serie di informazioni importanti per ricostruire la storia della chiesa e non soltanto.

Adesso quindi i visitatori, turisti e non, potranno ammirare le grandi opere del passato. Tutto questo però non proprio in questo momento perchè dovranno prima di tutto completarsi i lavori di restauro. La durata? Si pensa che arrivino a compimento giorno 13 dicembre, proprio per la festa di Santa Lucia. Purtroppo non vi è certezza. Coloro che vorranno ammirare le grandi opere dovranno attendere ancora un pochino con curiosità.