Canne della Battaglia, situato a ridosso della città di Barletta, è uno dei siti storici più importanti della storia romana. Ristrutturato e ampliato, il sito è stato riaperto al pubblico in occasione dell’anniversario della disfatta di Canne. A parte gli interventi passati, l’ultimo più importante ha riguardato diversi restauri nell’antiquarium per un totale complessivo di 1.400.000 euro, finanziati dai fondi CIPE della regione Puglia. Sono stati rifatti gli impianti elettrici ed idrici, migliorati i sistemi di sorveglianza e antincendio e anche gli arredi nell’area di accoglienza con una realizzazione virtuale in 3D della celebre Battaglia di Canne, ma è stato implementato l’impianto di illuminazione.

All’inaugurazione del sito erano presenti il sindaco di Barletta, Pasquale Cascella, il presidente della provincia di Barletta-Andria-Trani, Nicola Giorgino, il segretario del ministero dei beni culturali per la regione Puglia, Eugenia Vantaggiato ma anche i progettatori e direttori dei lavori Donatella Campanile e Marisa Corrente e Miranda Carrieri, direttrice dell’antiquarium. Il sindaco ha ribadito di aver sostenuto un’ardua battaglia per completare il sito che avrebbe dovuto essere fruibile già negli anni ’90. L’intento adesso è di completare anche il resto e portarlo a termine per arricchire il luogo.