Connect with us

Curiosità

Carsismo in Puglia, fenomeno che rivela uno dei panorami più belli della regione

Published

on

Carsismo in Puglia

Il fenomeno del carsismo in Puglia ha creato panorami stupendi, ineguagliabili e unici al mondo. A goccia a goccia si sono formati, in quasi cento milioni di anni, spettacoli incantevoli nel sottosuolo della regione, scavato man mano da questo processo che ha dato vita, nel tavoliere, ad una serie di caverne affascinanti e in Italia alla struttura montuosa del Carso, che deve il suo nome proprio a questo fenomeno.

Il carsismo, ha creato nel sottosuolo falde che si aprono in cunicoli e spazi che arrivano a vedere la luce solo dopo secoli. La scena è abbellita dalla presenza di stalattiti e stalagmiti, che rendono tutto più magico e trasformano le cavità in luoghi spettacolari, che sembrano usciti dalla mano di un artista.

Anche la costa salentina si presenta il rocciosa e calcarea: le onde qui hanno scavato sui fianchi conche spesso invisibili e bisogna navigare con attenzione vita la presenza di scoglie e stalattiti. Tipico delle strutture calcaree è la formazione delle falesie, coste rocciose con pareti a picco, come la famosa costa di Polignano.

Carsismo in Puglia, iniziative per rivalutarlo

Anche nel territorio del Gargano sono presenti diversi esempi del carsismo in Puglia, originati da piccoli bacini idrografici che scolano lentamente l‘acqua da un fondo argilloso, delle vere e proprie falde a cielo aperto dette anche Valli Carsiche.

Tra le grotte più caratteristiche pugliesi vi sono la Grotta Palazzese, a Polignano, dove si trova uno dei ristoranti italiani dalla particolare bellezza paesaggistica, o la Grotta Montani, a Salve, sede di ritrovamenti archeologici di grande valore storico. Qui sono stati trovati fossili e resti animali risalenti a circa 70mila anni or sono. Anche la Grotta di San Ermete è di notevole interesse storico, abitata molto probabilmente sin dal Neolitico e fino al medioevo.

Le iniziative per rilanciare il carsismo in Puglia non mancano, come l’Hell In A Cave, uno spettacolo che coinvolge danza, luci, suoni ed allestimenti multimediali tenuto ogni anno presso le Grotte di Castellana.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Curiosità

Tre sorelle pugliesi hanno dato vita a CanguroLab

CanguroLab è un portale gratuito dove si può trovare di tutto

Published

on

CanguroLab

Creato da tre sorelle pugliesi, CanguroLab è il sito delle mamme digitali dove si possono trovare vestiti, giochi, attrezzature, cure per i bimbi e tanto altro, e per averli a casa basta solo un clic. Ideale per le famiglie con bimbi da crescere, che hanno sempre più spesso bisogno di aiuto per trovare l’insegnante migliore, la babysitter più affidabile, il pediatra più esperto, ma anche eventi, corsi e molto altro. Oltre agli acquisti, quindi, ci sono anche tanti aiuti che in passato era possibile reperire dai vicini di casa. In pratica, si tratta di un mondo dedicato interamente ai bambini.

CanguroLab è un piccolo borgo online

Quello che distingue CanguroLab è il fatto di essere stato concepito come un piccolo borgo online, dove chiunque può trovare consigli e aiuti per assicurare il benessere ai propri bimbi. Il sito è stato fondato da tre sorelle originarie di San Marco la Catola, un comune foggiano, che hanno deciso di mettere insieme le loro competenze per dare vita ad un nuovo progetto per l’infanzia, ma in particolare per mamme e papà. Rossella Fascia, 47 anni,ha detto che vivendo in un paese di circa duemila abitanti partire per lavoro è inevitabile. Lei è un’insegnante montessoriana e ha lavorato a Londra come nanny full time, mentre Donatella, 45 anni, ha lavorato sempre negli studi notarili. Invece, Genny, che ha 42 anni, è avvocato internazionalista.

Le tre sorelle sono tornate in Italia e hanno aperto il sito

Il loro obiettivo, con la creazione di CanguroLab, è quello di ricreare sul web il concetto di comunità come aiuto per i genitori che devono crescere i figli e trovare tutto ciò di cui si ha bisogno con un clic. Professionisti, insegnanti, corsi, eventi, c’è tutto nel sito e le mamme sono attive in qualsiasi città d’Italia. Grazie agli scambi online le famiglie possono trovare i produttori più vicini, fare acquisti sostenibili e viene data maggiore visibilità a tutto ciò che è solidale. Tutto questo, si trasformerà in altri servizi entro la fine dell’anno.

Continue Reading

Trending