Gaetano Fuso

Gaetano Fuso è stato insignito del titolo di cavaliere dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La sua è una delle trenta onorificenze al Merito della Repubblica consegnate al Quirinale a coloro che si sono distinti per atti di eroismo o per essersi impegnati nella solidarietà, nel soccorso o in favore dell’inclusione sociale, per il contrasto alla violenza o ancora nella promozione della cultura e della legalità.

Di origine leccese, Gaetano Fuso si è distinto per la sua straordinaria determinazione e la forza d’animo che ha dimostrato nell’avviare e portare a termine il progetto “La Terrazza – Tutti al mare” riservato ai malati di SLA ed altre malattie neurodegenerative. Fuso è anche l’ideatore di IO POSSO, un macro-progetto volto a migliorare la qualità di vita e realizzare i sogni dei disabili.

Gaetano Fuso lotta per chi ha bisogno

Il primo grande risultato raggiunto da Gaetano Fuso è stato l’ideazione del lido “La Terrazza – Tutti al Mare”, un accesso al mare attrezzato in modo adeguato per assicurare ai disabili la possibilità di accedere presso l’area di San Foca a Melendugno in provincia di Lecce.

La SLA, nota anche come sclerosi laterale amiotrofica, è una malattia degenerativa che paralizza i muscoli e manifesta graduale debolezza a causa della riduzione delle dimensioni dei muscoli, che portano a deficit nella parola, nella deglutizione e nella respirazione. Affetto anche lui da SLA, Fuso è un ex poliziotto che non si vanta di aver ricevuto questa onorificenza e l’ha accettata con grande umiltà. Il suo è un punto di partenza per poter regalare un mondo migliore a chi ne ha bisogno, proprio come questo tratto di spiaggia che adesso è diventato uno spazio dove trascorrere del tempo in libertà e al mare. Ha contribuito alla realizzazione di questo tratto il Comune di Melendugno, di AISLA, la ASL di Lecce, la FIGC e la Polizia di Stato.