Connect with us

Curiosità

Il Cesendello, bottega di Barletta rinomata

Published

on

cesendello

Nata nel 1994 come piccola bottega nel centro di Barletta, il Cesendello è stata poi trasformata in un fascinoso antro-showroom luccicante di velluti, sete, tessuti rari, affascinanti oggetti d’arte e carte da parati preziose e quindi vanta una lunga esperienza nell’ambito dell’arredo d’interni.

Nel tempo il Cesendello è diventata un vero e proprio punto di riferimento per chi è alla ricerca di nuove tendenze e proposte per quanto riguarda la decorazione d’interni ed è considerata una vera fonte d’ispirazione per professionisti, imprenditori, privati e per chiunque ami circondarsi di cose belle ed esclusive. La bottega è in grado di fornire tutto ciò che serve per risolvere qualsiasi esigenza decorativa e quindi per boutiques, dimore di pregio, studi professionali ma anche per abbellire semplici abitazioni e donare loro un tocco di raffinatezza.

Il Cesendello fonte di ispirazione per il bello

Il Cesendello ha rinnovato la sua immagine nell’ottobre del 2006 e l’anno successivo l’attività ha avuto committenze che hanno richiesto l’intervento a Padova, Milano, Forte dei Marmi e Milano Marittima. Lo stesso anno ha avuto luogo l’evento esposizione delle preziose cornici di Diamante Marzotto, a cui ha collaborato l’artista Mirta Morigi, con la prestigiosa presenza di Marta Marzotto.

Nel 2008 Il Cesendello ha consolidato la sua immagine diventando fonte d’ispirazione per il mondo del design. Nel 2009-2010: il negozio si arricchisce della presenza di nuovi e prestigiosi marchi di tessuti e carte da parati. Importanti collaborazioni e si occupa con successo dell’arredo di boutiques, yachts e studi professionali, creando spazi che si distinguono per raffinatezza ed eleganza.

Interveniamo inoltre negli arredi di importanti dimore a S.Croce sull’Arno (PI). Negli anni successivi l’obiettivo è reagire alla crisi di settore con nuovi investimenti in termini di ricerca, formazione, offerta e comunicazione e arrivano ulteriori importanti risultati grazie anche alla collaborazione di architetti ed interior designers della provincia Barletta-Andria-Trani che con la loro continua ricerca del bello, sono stati per la boutique fonte costante di stimolo e ispirazione.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Curiosità

Giovanni Cassano star dei social, era stato arrestato per furto

Dopo essere tornato in libertà poco prima di Natale, Giovanni Cassano, fratellastro di Antonio, conquista i fan con i social

Published

on

Giovanni Cassano star dei social era stato arrestato per furto

Dopo essere stato arrestato per furto commesso in una casa a Sannicandro, Giovanni Cassano, fratellastro del famoso calciatore Antonio, è stato liberato. La sua detenzione in carcere è durata da Settembre e poco prima di Natale, quando appunto gli hanno dato i domiciliari ed è tornato a casa. Così “u curt”, soprannome attribuito a causa della sua bassa statura, ha potuto godersi le feste con la famiglia e ha cominciato a postare video sui social. Cassano in parecchi video mostra senza timore il braccialetto elettronico, che ha dovuto obbligatoriamente indossare quando il giudice gli ha concesso gli arresti domiciliari.

Tornato a casa Giovanni Cassano posta video sui social

Pare comunque che i video e i post di Giovanni Cassano piacciano tanto, infatti ricevono molti like, e ci sono anche degli amici che alla vista del braccialetto elettronico lo chiamano “il braccialetto di Pandora”, scherzando con ironia alla vista del braccialetto. Giovanni, 49 anni, non ha rapporti con il celebre fratello, e i due hanno solo il cognome in comune, visto che il padre è lo stesso. Il 49enne era stato arrestato a fine settembre ed accusato di aver preso parte ad un furto in un appartamento di Sannicandro, dove erano stati rubati beni per 30mila euro.

I rapinatori ripresi da una telecamera

In quel periodo, Giovanni Cassano, per via di guai precedenti con la giustizia, era sottoposto alla sorveglianza speciale. Infatti, pare che in passato l’uomo faceva parte di una banda che si occupava di rapine in appartamenti di proprietà di gente milionaria. Sembra anche che una volta, mentre il 49enne si trovava a bordo di un potente motoscafo, aveva investito un nuotatore che era nel mare di Giovinazzo. Incurante della sorveglianza speciale, Cassano comunque non smise di commettere furti e quindi prese parte al furto dell’appartamento a Sannicandro, dove, insieme a due complici, trafugò gioielli, denaro e Rolex. I rapinatori vennero ripresi da una telecamera con le parrucche mentre stavano uscendo dalla casa.

Continue Reading

Trending