Connect with us

Curiosità

Con Salentoinbus si favorisce il turismo in Salento

Published

on

Salentoinbus

Il servizio Salentoinbus messo a disposizione per la provincia di Lecce, ha lo scopo di potenziare i servizi di trasporto e agevolare gli spostamenti di turisti e cittadini nei mesi estivi. Si tratta di un comodo sistema che garantisce, sia a turisti che a residenti, di arrivare a destinazione nelle mete desiderate senza problemi grazie ai numerosi collegamenti disponibili durante tutta la settimana.

Il servizio avrà inizio il prossimo 1 giugno e sarà disponibile fino al 30 settembre, così i mesi estivi saranno tutti coperti e i turisti potranno usufruirne. Il servizio Salentoinbus avrà infatti la durata di 4 mesi e avrà lo scopo appunto di potenziare il servizio dei mezzi su gomma per tutto il periodo estivo. Durante l’anno saranno introdotte delle corse alcune importanti mete religiose ma anche luoghi di relax.

Salentoinbus per 4 mesi

A far aumentare le richieste di visitare questa zona ha contribuito la visita del papa lo scorso anno. Appunto per questo Palazzo dei Celestini ha stretto un accordo con il comune di Lecce per inserire nelle cartine e nei depliants questa tappa. I cataloghi saranno distribuiti il 30 Maggio in occasione delle conferenza stampa che si terrà a Palazzo Adorno. Anche la meta di Santa Maria di Leuca sarà potenziata con i collegamenti nel mese di agosto.

Tra la provincia e la diocesi di Ugento qualche giorno fa è stato fatto un accordo per aumentare le corse, in particolare nei giorni compresi tra il 5 ed il 10, quando giungeranno 600 ragazzi da tutto il mondo per incontrare il Papa a Roma nei giorni 11 e 12. Durante i 4 mesi del servizio Salentoinbus il servizio call center multilingue sarà attivo dalle 7 alle 22:30: ci saranno infatti due punti di informazione in viale Gallipoli e anche al city terminal dell’ex Foro Boario, aperti dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 16 alle 22.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Curiosità

Tre sorelle pugliesi hanno dato vita a CanguroLab

CanguroLab è un portale gratuito dove si può trovare di tutto

Published

on

CanguroLab

Creato da tre sorelle pugliesi, CanguroLab è il sito delle mamme digitali dove si possono trovare vestiti, giochi, attrezzature, cure per i bimbi e tanto altro, e per averli a casa basta solo un clic. Ideale per le famiglie con bimbi da crescere, che hanno sempre più spesso bisogno di aiuto per trovare l’insegnante migliore, la babysitter più affidabile, il pediatra più esperto, ma anche eventi, corsi e molto altro. Oltre agli acquisti, quindi, ci sono anche tanti aiuti che in passato era possibile reperire dai vicini di casa. In pratica, si tratta di un mondo dedicato interamente ai bambini.

CanguroLab è un piccolo borgo online

Quello che distingue CanguroLab è il fatto di essere stato concepito come un piccolo borgo online, dove chiunque può trovare consigli e aiuti per assicurare il benessere ai propri bimbi. Il sito è stato fondato da tre sorelle originarie di San Marco la Catola, un comune foggiano, che hanno deciso di mettere insieme le loro competenze per dare vita ad un nuovo progetto per l’infanzia, ma in particolare per mamme e papà. Rossella Fascia, 47 anni,ha detto che vivendo in un paese di circa duemila abitanti partire per lavoro è inevitabile. Lei è un’insegnante montessoriana e ha lavorato a Londra come nanny full time, mentre Donatella, 45 anni, ha lavorato sempre negli studi notarili. Invece, Genny, che ha 42 anni, è avvocato internazionalista.

Le tre sorelle sono tornate in Italia e hanno aperto il sito

Il loro obiettivo, con la creazione di CanguroLab, è quello di ricreare sul web il concetto di comunità come aiuto per i genitori che devono crescere i figli e trovare tutto ciò di cui si ha bisogno con un clic. Professionisti, insegnanti, corsi, eventi, c’è tutto nel sito e le mamme sono attive in qualsiasi città d’Italia. Grazie agli scambi online le famiglie possono trovare i produttori più vicini, fare acquisti sostenibili e viene data maggiore visibilità a tutto ciò che è solidale. Tutto questo, si trasformerà in altri servizi entro la fine dell’anno.

Continue Reading

Trending