Connect with us

Curiosità

In Puglia arriva la fly line per volare sui monti Dauni

Published

on

Puglia arriva la fly line

In Puglia arriva la fly line che permetterà di volare direttamente sui monti Dauni. Si tratta della fly line più lunga del Sud Italia: il progetto, presentato a Panni, permetterà di percorrere 1.468 metri sospesi in aria, sorvolando al di sopra del subappennino dauno. A lanciare questa idea ambiziosa sono stati Michele De Cotiis e Alfonso Sansone, due progettisti di Foggia che hanno deciso di trasformare questo sogno in realtà turistica.

Se sarà realizzata consentirà di volare dal centro del paesino una quota di partenza di 846 metri, arrivando a 613 metri nella località Serra, con un dislivello di 232 metri. In Puglia arriva la fly line che consentirà di vedere dall’alto un panorama spettacolare, a cui farà da sfondo il golfo di Manfredonia. Si tratterà di una vera e propria attrazione turistica, la più spettacolare del Sud, che supererà per le sue grandi dimensioni il Volo dell’angelo di Castelmezzano, un altro progetto per il quale gli investitori ancora non sin trovano.

In Puglia arriva la fly line, progetto ambizioso

Chi vorrà giungere a valle potrà usufruire del servizio di un navetta jeep per risalire in paese. Due saranno le strade percorribili, la provinciale che mette in collegamento Panni e Bovino, o una strada che passa per boschi e poderi, dai quali è possibile perdere lo sguardo su ruscelli e tante bellezze naturali.

Lo scopo di questo progetto è quello di valorizzare l’ambiente e le bellezze naturalistiche e per non fare rumore e non dare alcun fastidio alla fauna nel progetto è previsto che saranno utilizzate funi d’acciaio realizzate con una lega particolare. Per la realizzazione di questa incredibile impresa saranno necessarie maestranze locali e potrebbe rappresentare una attrazione particolare per portare turisti nella zona. Dai conti fatti pare che la struttura permetterebbe di incassare mezzo milione di euro l’anno e farebbe registrare l’ingresso di oltre diecimila persone.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Curiosità

Tre sorelle pugliesi hanno dato vita a CanguroLab

CanguroLab è un portale gratuito dove si può trovare di tutto

Published

on

CanguroLab

Creato da tre sorelle pugliesi, CanguroLab è il sito delle mamme digitali dove si possono trovare vestiti, giochi, attrezzature, cure per i bimbi e tanto altro, e per averli a casa basta solo un clic. Ideale per le famiglie con bimbi da crescere, che hanno sempre più spesso bisogno di aiuto per trovare l’insegnante migliore, la babysitter più affidabile, il pediatra più esperto, ma anche eventi, corsi e molto altro. Oltre agli acquisti, quindi, ci sono anche tanti aiuti che in passato era possibile reperire dai vicini di casa. In pratica, si tratta di un mondo dedicato interamente ai bambini.

CanguroLab è un piccolo borgo online

Quello che distingue CanguroLab è il fatto di essere stato concepito come un piccolo borgo online, dove chiunque può trovare consigli e aiuti per assicurare il benessere ai propri bimbi. Il sito è stato fondato da tre sorelle originarie di San Marco la Catola, un comune foggiano, che hanno deciso di mettere insieme le loro competenze per dare vita ad un nuovo progetto per l’infanzia, ma in particolare per mamme e papà. Rossella Fascia, 47 anni,ha detto che vivendo in un paese di circa duemila abitanti partire per lavoro è inevitabile. Lei è un’insegnante montessoriana e ha lavorato a Londra come nanny full time, mentre Donatella, 45 anni, ha lavorato sempre negli studi notarili. Invece, Genny, che ha 42 anni, è avvocato internazionalista.

Le tre sorelle sono tornate in Italia e hanno aperto il sito

Il loro obiettivo, con la creazione di CanguroLab, è quello di ricreare sul web il concetto di comunità come aiuto per i genitori che devono crescere i figli e trovare tutto ciò di cui si ha bisogno con un clic. Professionisti, insegnanti, corsi, eventi, c’è tutto nel sito e le mamme sono attive in qualsiasi città d’Italia. Grazie agli scambi online le famiglie possono trovare i produttori più vicini, fare acquisti sostenibili e viene data maggiore visibilità a tutto ciò che è solidale. Tutto questo, si trasformerà in altri servizi entro la fine dell’anno.

Continue Reading

Trending