Connect with us

Curiosità

Luoghi segreti da visitare per scoprire la Puglia

Published

on

Luoghi segreti, puglia

PUGLIA – caratteristici, turistici, che hanno un passato importante, luoghi legati ad eventi come ad esempio la famosa Festa della Taranta. E poi ovviamente ci sono i luoghi che hanno a che fare con le vacanze dei vip, ovvero i luoghi che tutti conosciamo proprio per fama e pubblicità.

Luoghi segreti, caratteristici pugliesi da non perdere

Siamo portati a pensare che quelli che vale la pena visitare sono soltanto quelli scelti come meta dai vip, in reaktà no, molti altri rimasti nascosti sono molto più belli ed interessanti. Vediamone alcuni.

Guida rapida ai luoghi da visitare in Puglia

La guida potrebbe servire a svolgere delle vacanze di divertimento e cultura insieme

1. CAVA CONTI a Cisternino – Si trova in cima ai monti di Cisternino, è un luogo storico di estrazione di una pietra compatta che si chiama tufo bianco o pietra gentile. Vengono organizzate spesso delle belle visite guidate.

2. PARCO DEL VAGLIO a Locorotondo – Una residenza estiva molto elegante situata nel punto più alto e panoramico, che permette di godere di una vista spettacolare. E’ accerchiata da una trentina di trulli, corredata da ampio giardino, con una ottocentesca villa padronale.

3. MASSERIA CAPECE a Cisternino – La masseria Capece costuita alla fine dell’800 ha ancora oggi l’arredo di allora e dispone anche del frantoio del tutto originale.

4. REGIA STAZIONE IPPICA a Martina Franca – Ad oggi questa è l’unica stazione ippica rimasta in Puglia, si estende per oltre 2.000 mq, con corte interna, stalle e fabbricati di vario genere.

5. CIMITERO VECCHIO a Cisternino – La chiesa di Santa Maria di Costantinopoli venne costruita nel XVII secolo, è stata usata per le sepolture fino al 1918. Adesso è soltanto una struttura elegante da visitare.

6. MASSERIA FERRI a Ostuni – Una tenuta ricca di alberi che un tempo era fonte di guadagno e che oggi, è visitabile dai turisti anche in occasione di eventi spesso organizzati al suo interno.

7. PARCO ARCHEOLOGICO a Egnazia – Si trova tra cespugli, urtiche e pruni ed è ancora oggi la testimonianza del rinvenimento di sepolture con ricchi corredi funerari.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement

Curiosità

Tre sorelle pugliesi hanno dato vita a CanguroLab

CanguroLab è un portale gratuito dove si può trovare di tutto

Published

on

CanguroLab

Creato da tre sorelle pugliesi, CanguroLab è il sito delle mamme digitali dove si possono trovare vestiti, giochi, attrezzature, cure per i bimbi e tanto altro, e per averli a casa basta solo un clic. Ideale per le famiglie con bimbi da crescere, che hanno sempre più spesso bisogno di aiuto per trovare l’insegnante migliore, la babysitter più affidabile, il pediatra più esperto, ma anche eventi, corsi e molto altro. Oltre agli acquisti, quindi, ci sono anche tanti aiuti che in passato era possibile reperire dai vicini di casa. In pratica, si tratta di un mondo dedicato interamente ai bambini.

CanguroLab è un piccolo borgo online

Quello che distingue CanguroLab è il fatto di essere stato concepito come un piccolo borgo online, dove chiunque può trovare consigli e aiuti per assicurare il benessere ai propri bimbi. Il sito è stato fondato da tre sorelle originarie di San Marco la Catola, un comune foggiano, che hanno deciso di mettere insieme le loro competenze per dare vita ad un nuovo progetto per l’infanzia, ma in particolare per mamme e papà. Rossella Fascia, 47 anni,ha detto che vivendo in un paese di circa duemila abitanti partire per lavoro è inevitabile. Lei è un’insegnante montessoriana e ha lavorato a Londra come nanny full time, mentre Donatella, 45 anni, ha lavorato sempre negli studi notarili. Invece, Genny, che ha 42 anni, è avvocato internazionalista.

Le tre sorelle sono tornate in Italia e hanno aperto il sito

Il loro obiettivo, con la creazione di CanguroLab, è quello di ricreare sul web il concetto di comunità come aiuto per i genitori che devono crescere i figli e trovare tutto ciò di cui si ha bisogno con un clic. Professionisti, insegnanti, corsi, eventi, c’è tutto nel sito e le mamme sono attive in qualsiasi città d’Italia. Grazie agli scambi online le famiglie possono trovare i produttori più vicini, fare acquisti sostenibili e viene data maggiore visibilità a tutto ciò che è solidale. Tutto questo, si trasformerà in altri servizi entro la fine dell’anno.

Continue Reading

Trending