dicembre spuntano le ciliegie

Nuove sorprese per gli agricoltori pugliesi che stanno assistendo a tante stranezze. Infatti, il clima sembra impazzito e a dicembre spuntano le ciliegie sugli alberi.

Una vera stranezza, accaduta a Conversano, in Puglia: a confermarlo è Angelo Corsetti, delegato confederale della Coldiretti, che commenta la vicenda dicendo che la maturazione precoce è ormai una costante nella regione e se a dicembre spuntano le ciliegie sugli alberi lo stesso avviene il altre piante come mandorli e peschi che sono già in fiore a febbraio, ma anche per le mimose sono già pronte per sbocciare a dicembre e a gennaio.

A tutto ciò si aggiunge una maturazione anticipata anche degli ortaggi in autunno e le brusche variazioni climatiche causano sempre più spesso ingenti danni in campagna.

La Coldiretti aggiunge che gli effetti della tropicalizzazione del clima sui campi sono disastrosi e in pochi attimi tutti gli sforzi degli agricoltori sono resi vani perché tutto viene perduto, anche la produzione.

Al tempo stesso i prodotti sono soggetti all’aumento l’aumento dei costi poiché è necessario riseminare, comprare piante e sementi, e usare macchinari e carburante per arare e via dicendo.

Colpa della tropicalizzazione se a dicembre spuntano le ciliegie sugli alberi

Se quindi a dicembre spuntano le ciliegie sugli queste la colpa è della tropicalizzazione, che porta conseguenza dannose nella produzione e vanificano gli sforzi degli agricoltori.

La Coldiretti denuncia che per questi motivi si registra la revisione al ribasso del pil in agricoltura, unico settore in cui si verifica una riduzione del valore aggiunto che di conseguenza porta nei campi un brusco crollo del 6,7 per cento rispetto allo scorso anno a causa del clima impazzito.

Gli effetti sono sotto gli occhi di tutti e basta guardare le campagna devastate dai bruschi cambi di temperatura per capire come, dopo una stagione di intensa siccità, ora le acque e i temporali stanno completamente distruggendo tutto.