vini DOC migliori

La Puglia regala sapori unici e i pregi di questa terra ovviamente si riflettono sulla tavola, sulla quale compaiono i vini DOC migliori. Le coltivazioni pugliesi sono il risultato di lavorazioni che nel tempo hanno portato a risultati eccellenti e a produrre vini nel tavoliere portatori di un sapore unico nel suo genere. Molti di questi vini hanno ricevuto diversi riconoscimenti e oggi occupano un posto d’onore sulle tavole di tutto il mondo.

I vini DOC migliori sono in totale 26 e sono frutto di una dedizione intensa e di particolare cura e amore verso questa terra. Tra i più conosciuti nel mondo vi sono il Negroamaro e il Primitivo, entrambi di origine salentina. Il Negroamaro viene prodotto nei territori siti nella parte orientale della regione, in particolare in provincia di Lecce ma anche Brindisi e Taranto.

Questo vino, ricco di zuccheri, asciutto e dal retrogusto amaro, in passato veniva utilizzato per tagliare altre qualità di vini. Il Primitivo di Manduria nasce vicino alle acque del mar Ionio e giunge a maturazione a fine agosto. Le sue uve danno vita a due tipologie di vino, quello secco e quello dolce.

Vini DOC migliori, eccellenze della Puglia

Tra i vini DOC migliori non si può dimenticare il Nero di Troia, prodotto più a nord, verso la cittadina da cui prende il nome. Di colore scuro, si può dire che è proprio nero: la sua tonalità è dovuta soprattutto alla sua alta carica polifenolica, dal gusto pieno ed equilibrato tendente all’astringente, con retrogusto che tende alla liquirizia ed alla mora.

Degno di nota è l’Aglianico Pugliese, realizzato nelle campagne situate presso Castel del Monte, verso Andria: il vino è ottimo per accompagnare carne da cacciagione, o anche salumi e formaggi. Ma il vino più venduto in Puglia è invece il Salice Salentino, prodotto in provincia di Lecce, dal sapore dolce e tendente alla ciliegia ed alla prugna, con retrogusto amaro.