Connect with us

Night Life

Decaro: dal 1° giugno 50% di spazio per bar

Published

on

spazio per bar

BARI Spazio per bar e ristoranti fino al 50% in più all’esterno con una procedura semplificata via e-mail, a partire dal 1° Giugno.

L’iniziativa è del Comune di Bari e l’annuncio ufficiale arriva dal sindaco Antonio Decaro. Quindi, secondo la delibera, chi ha un esercizio commerciale aperto all’esterno potrà chiedere al Comune occupazione del suolo pubblico fino al 50% calcolato sulla zona davanti al locale.

In più, vista l’emergenza CoVid-19, gli esercenti potranno chiedere anche spazio oltre alla strada, se necessario, sempre nel limite del 50%. Per chiedere l’autorizzazione a usare lo spazio per bar, basterà fare richiesta via e-mail con tutta la documentazione del caso al Municipio di Bari.

Infine, si deve verificare che il suolo sia effettivamente pubblico e non crei problemi ai privati. Il progetto si chiama volutamente “Open”, come ha spiegato Decaro sulla sua pagina Facebook. In più, i locali potranno chiedere al Comune un contributo economico a fondo perduto fino a 1500 euro.

“Questa è solo la prima delle misure a cui l’amministrazione sta lavorando: in questa settimana abbiamo siglati un accordo con le associazioni dei proprietari immobiliari e abbiamo destinato un fondo di 6 milioni di euro esclusivamente dedicato ad un contributo a fondo perduto per tutte le attività”.

Così ha spiegato il sindaco di Bari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Night Life

Emiliano: ripartono parchi tematici e corsi individuali

Published

on

Michele Emiliano

BARI – Nell’ultima ordinanza, Michele Emiliano ha dato disposizioni per la riapertura di parchi tematici, corsi individuali e piscine.

Per quanto riguarda i corsi individuali, si riparte dal 25 maggio. In particolare, sono ammessi:

  • centri di formazione dove i corsi sono individuali (solo insegnante e alunno) con dispositivi di protezione personale;
  • parchi tematici, parchi acquatici, luna-park e attrazioni dello spettacolo viaggiante. In questi casi, si dovrà verificare la capienza, in modo da evitare assembramenti.

In più, possono accedere a luoghi come gli uffici le imprese e gli operatori che si occupano della sanificazione o della manutenzione. Naturalmente, anche qui Emiliano sottolinea le misure di protezione per i lavoratori.

Per la pesca, riaprono le attività. Quindi, chi pesca in fiumi e mari può farlo. Anche chi ha attività di allevamento può seguirle tranquillamente. Chi ha un maneggio o centri di addestramento per cani o cavalli può ripartire. Resteranno, però, le misure di sicurezza per evitare assembramenti.

Infine, ripartono le attività di toelettatura su prenotazione e di raccolta di funghi o di tartufi. Infatti, l’attività di raccolta si fa all’aperto e generalmente si è da soli. Per maggiori informazioni, si può leggere l’ordinanza completa di Emiliano.

Continue Reading

Trending