Connect with us

Magazine

Prendersi cura dei capelli in quarantena partendo dall’alimentazione

Published

on

Cura dei capelli

Gli esperti consigliano quanto sia importante, in questo periodo di quarantena, con l’arrivo della Primavera, prendersi cura dei capelli. Il cambio di stagione è un periodo in cui il corpo ha bisogno di attenzioni e di cure maggiori. Si tratta di un processo importante perché ci sono tanti fattori che possono incidere in maniera negativa sulla salute dei capelli, della pelle e anche sulla crescita delle unghie. Lo stress, oltre allo stile di vita scorretto, possono portare a delle carenze di vitamine e di minerali che vanno a condizionare la crescita sana di alcuni elementi del corpo. La dottoressa Giovanna Geri, nutrizionista, farmacista e co-fondatrice della startup Vitamina spiega in che modo cercare di evitare ogni tipo di problema.

I consigli per prendersi cura dei capelli

I consigli dell’esperta per prendersi cura di capelli, unghie e pelle, riguardano soprattutto, l’alimentazione. La cosa migliore è integrare la propria dieta quotidiana con porzioni di verdura e frutta, in modo che ci sia il giusto apporto di antiossidanti, minerali e di vitamine. L’esperta di Vitamina inoltre, consiglia di evitare dei prodotti cosmetici che non siano adatti alla salute dei capelli, di unghie e di pelle. La cosa importante è piuttosto, non far mancare le vitamine del gruppo B nella propria alimentazione.

L’importanza delle vitamine per la salute

Secondo l’esperta di Vitamina, in questo periodo di cambio stagione per prendersi cura di capelli, unghie e pelle è importante che nella nostra dieta sia integrata la vitamina B8 o biotina per prevenire la caduta dei capelli, ma anche di pelle e unghie. Serve anche la vitamina C per rinforzare la pelle, dandole maggiore elasticità e tonicità. Tra i minerali immancabili, vi è lo zinco, in grado di proteggere dai danni dovuti allo stress ossidativo cellulare. Inoltre, serve inserire nell’alimentazione degli antiossidanti per favorire il contrasto ai radicali liberi.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tech

Microsoft Italia punta sulla Puglia, a dirlo è proprio l’ad del colosso informatico

Arriva proprio dall’ad la notizia che Microsoft Italia punta sulla Puglia

Published

on

Microsoft Italia Puglia

La notizia che Microsoft Italia punta sulla Puglia è stata resa nota proprio dall’ad del colosso informatico, che ha sottolineato come la regione sul digitale può dare esiti come la Lombardia. Il gigante dell’informatica ha aperto a Molfetta il primo centro del Sud dedicato alla formazione gratuita per pmi e pubbliche amministrazioni. Si tratta di un progetto ambizioso che aprirà la strada agli investimenti per unificare il Paese sul digitale. Il South innovation center si trova all’interno della Hevolus innovation della città pugliese, punto di riferimento nel mondo della realtà aumentata e virtuale e partner di Microsoft.

Con l’apertura del centro Microsoft Italia punta sulla Puglia

Nel South Innovation center di Molfetta ci si potrà confrontare su casi d’uso reali e testare le potenzialità e il funzionamento di tecnologie e dispositivi di nuova generazione. Progettato per consentire ad aziende e professionisti del Sud Italia di toccare il valore del digitale con mano per la crescita e la resilienza, lo spazio si pone come punto di riferimento locale per supportare la trasformazione digitale di settori importanti come il retail e il manufacturing, oppure la la pubblica amministrazione, che possono stimolare il rilancio di un’area colpita duramente dalla pandemia, ma che contribuisce circa al 20% del Pil nazionale.

Il digitale deve essere accessibile a tutti

Con l’apertura di questo centro è chiaro come Microsoft Italia punta sulla Puglia, offrendo formazione gratuita, in modalità fisica o virtuale. Insieme ad Hevolus, Microsoft metterà al servizio delle realtà locali le competenze necessarie per aiutarle ad approfittare dei vantaggi delle nuove tecnologie. L’iniziativa mira ad accelerare la trasformazione digitale delle Pmi e della Pal del Mezzogiorno, e rientra nell’impegno di Microsoft per la formazione e la cultura digitale che sta alla base del piano quinquennale Ambizione Italia #DigitalRestart. Antonio Squeo, chief innovation officer di Hevolus Innovation, ha sottolineato che tutti devono poter accedere alle nuove tecnologie in maniera semplice, senza avere conoscenze informatiche particolari, e usando liberamente i dispositivi che sanno utilizzare meglio.

Continue Reading

Trending